“Avremmo un Natale senza Aids se tutti i gay fossero giustiziati”. A lanciare la “soluzione finale” contro gli omosessuali come “cura dell’Aids” è il pastore statunitense Steven Anderson. In occasione della giornata mondiale contro l’Aids (il primo dicembre), ha dichiarato durante il suo sermone di aver trovato la cura dell’Aids nella Bibbia, nel Levitico 20:13. “Possiamo liberarci all’Aids entro Natale, se seguiamo questa traccia”. Secondo il pastore la Bibbia sostiene il genocidio delle persone LGBT. Davanti a un pubblico che rideva, Anderson ha continuato a spiegare che “la contrazione dell’Hiv è direttamente correlata all’omosessualità”. Anderson è già noto per aver augurato a Obama nel 2009 “di morire e andare all’inferno” e per aver affermato che “le donne che prendono la pillola anticoncezionale sono puttane il cui sangue è diventato verde” di Melania Carnevali

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Phoenix, disarmato ucciso dalla polizia: notte di proteste negli Stati Uniti

next
Articolo Successivo

Usa: perché è così difficile accusare un poliziotto di omicidio?

next