Nico Rosberg ha conquistato la pole position nel Gran Premio degli Stati Uniti di Formula Uno. Sul circuito di Austin, in Texas, il tedesco ha girato in 1’36″067 precedendo il compagno di squadra Lewis Hamilton di 376 millesimi. Dietro il duo Mercedes seconda fila tutta Williams, con Bottas al terzo posto (+0.839) e Massa al quarto (+1″138). Sesto posto per la Ferrari di Fernando Alonso, nono per Kimi Raikkonen.

Per Rosberg si tratta della tredicesima pole position in carriera, una delle più sorprendenti di questa stagione perché il tedesco fino alle prove del pomeriggio sembrava nettamente più in difficoltà rispetto ad Hamilton, sempre al comando nelle libere. Un segnale importante in una gara che si preannuncia decisiva a soli tre Gran Premi dalla fine del Mondiale.

Completano la top 10 Daniel Ricciardo, quinto, le due McLaren di Jenson Button e Kevin Magnussen, settima e ottava. Ottima qualifica anche per Adrian Sutil, decimo con la Sauber per la prima volta arrivata nel Q3.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jules Bianchi, bollettino medico sul sito Marussia: “Condizioni critiche ma stabili”

next
Articolo Successivo

Formula 1, Gp degli Stati Uniti: vince Hamilton. Alonso è sesto

next