Il 25 giugno arriva in libreria per Rizzoli un romanzo/esperimento: si intitola Under, lo ha scritto l’esordiente Giulia Gubellini ed esce in contemporanea con la serie web in 10 puntate da 3 minuti ciascuna (con Gianmarco Tognazzi e Chiara Iezzi) fedelmente tratta dalle pagine del romanzo. 

La trama. Under proietta l’Italia nel 2025 e immagina un Paese che non si è mai ripreso dalla crisi economica e che, sull’orlo del default, ha reagito alla violenza dilagante e al fallimento della politica nel modo più banale, lasciando che si instaurasse un regime perverso e dedito alla tortura psicologica. Per mostrare a tutti la fine che faranno gli oppositori, il regime trasmette in streaming h24 un reality che va in onda da un bunker sulle Alpi: 13 ragazzi considerati pericolosamente antisociali sono condannati a eliminarsi a vicenda finché non ne rimarrà solo uno.

L’autrice: Giulia Gubellini, 25 anni, bolognese, è una blogger che ha l’aria sognante di Audrey Tatou, ma si dichiara amante di Tarantino, Stephen King, William Golding e fanatica di horror e fantascienza, generi che legge e pratica: si è fatta notare da Rizzoli con un racconto cyberpunk autopubblicato (si scarica gratuitamente dal suo blog Girasoli alla mattina). Scrive benino, riesce a reggere la tensione della trama, che è comunque di facile effetto.

L’ispirazione. Il patchwork porta evidenti tracce di Hunger Games e Twilight – dal film sui vampiri le atmosfere livide e bluastre scelte per la web serie – ma anche echi da Il Signore delle Mosche e dall’immancabile 1984 (i ragazzi prigionieri del bunker sono stati a loro insaputa spiati da un Grande Fratello prima di essere rinchiusi).

Il libro/esperimento Under è una delle nuove forme della fantasia del marketing librario, disperato per un mercato che non riesce ad assorbire cataloghi esagerati (in Italia una grossa casa editrice pubblica oltre 300 libri all’anno!), per un lettorato infiacchito, disinteressato e colpito dalla crisi (se hai un lavoro precario e non ce l’hai affatto, spendere una media di 16 euro per un libro è un lusso).

Un dubbio: Under sembra un prodotto interessante e nuovo. Ma lascia una domanda: davvero chi si appassionerà alla web serie poi comprerà il romanzo? Non si rischia di rendere l’oggetto libro un pretesto, predestinato alla sconfitta?

Blog di Giulia Gubellini: http://girasoliallamattina.com/
Trailer

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Il Fatto Personale

di Antonio Padellaro 12€ Acquista
Articolo Precedente

Rolling Stones a Roma: un piede nella fossa, l’altro nel futuro

next
Articolo Successivo

Fotografia: Mario Dondero, il fotografo in trattoria

next