“Nell’esercizio di memoria che Sandra Bonsanti ci propone sono ripercorse le tappe principali della storia nichilista e criminale del rapporto potere-denaro svoltosi negli ultimi decenni e nascosto sotto il manto della democrazia. Se la politica non si rianima e se i suoi protagonisti – partiti, forze culturali e sociali – restano inerti, la partita è persa. Ma, si dirà, dove trovare le ragioni della riscossa democratica? La risposta è chiara: nella Costituzione.” (dalla postfazione di Gustavo Zagrebelsky). Ne discutono: Sandra Bonsanti (presidente Libertà e Giustizia); Dimitri Deliolanes (giornalista e scrittore); Peter Gomez (direttore ilfattoquotidiano.it); Benedetta Tobagi (giornalista e scrittrice); Philip Willan (giornalista e scrittore). 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival Giornalismo, politici che odiano i giornalisti: da Craxi a Renzi’

next
Articolo Successivo

Festival del giornalismo di Perugia 2014, Sofri e le 31 regole sul giornalismo

next