E così il Comune di Grosseto li ha dichiarati ‘sposo’ e ‘sposo’. L’atto di matrimonio tra Giuseppe Chigiotti e Stefano Bucci, avvenuto a New York il 6 dicembre 2012, è stato trascritto nel registro di stato civile del comune toscano, come previsto dall’ordinanza del Tribunale di Grosseto notificata all’amministrazione venerdì 11 aprile. Una decisione contro la quale la Procura presenterà ricorso mercoledì prossimo.

Dopo un iniziale diniego alla trascrizione da parte dell’ufficiale di stato civile, la coppia ha promosso nel marzo scorso un ricorso al Tribunale civile, nell’ambito del quale il Comune ha scelto di non costituirsi in giudizio. Con ordinanza del 3 aprile, notificata venerdì scorso, il Tribunale ha ordinato al Comune di procedere alla trascrizione. L’atto, firmato dal segretario comunale di Grosseto, informa una nota del Comune, “ufficializza la trascrizione del matrimonio come previsto dall’ordinanza del Tribunale di Grosseto notificata al Comune lo scorso venerdì 11 aprile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge 40, l’adozione come alternativa all’eterologa?

next
Articolo Successivo

Roma, scambio di embrioni: nuove analisi del Dna per le quattro coppie coinvolte

next