La Fondazione Mps comunica, su richiesta della Consob, di aver effettuato la vendita “a mercato chiuso” di 1,4 miliardi di azioni della banca senese, pari all’11,98% del capitale. Con le vendite effettuate sul mercato martedì 18 e nei giorni precedenti, la quota detenuta in Mps è ora pari al 15,07 per cento. Il ricavato delle vendite è prioritariamente destinato alla totale estinzione del debito residuo nei confronti dei creditori finanziatori.

Le quote vengono offerte con uno sconto del 5% rispetto alla chiusura del titolo Mps di martedì 18 in Borsa e per la precisione a 0,2337 euro per azione. Al prezzo di 0,246 euro per azione segnato martedì dalla banca a Piazza Affari il pacchetto delle azioni vale 336 milioni di euro, mentre al valore offerto si parla di una quota che vale 327 milioni. Il titolo, probabilmente sui rumor di un possibile collocamento, ha avuto una seduta vivace in Borsa chiudendo in rialzo del 2,71%, mentre nel mattino era arrivato a guadagnare il 4,8 per cento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spending review, tutti i tagli del piano Cottarelli: ecco i cinque capitoli di spesa

next
Articolo Successivo

Trucchi di Borsa, Tar del Lazio: “Collusione Malacalza, Tronchetti e banche su Camfin-Pirelli”

next