Editoriale di Marco Travaglio, che offre una disamina della giustizia in Italia (“vista da lontano la giustizia fa paura, vista da vicino fa ridere”) e si sofferma sull’operato del ministro Cancellieri: “S’inventa una legge al giorno”. E spiega con dovizia di particolari che con la Cancellieri fino a quattro anni di condanna ci sono i servizio sociali e, per quanto riguarda la liberazione anticipata, anche per omicidi e reati di mafia, il ministro ha aumentato il bonus a cinque mesi all’anno. E non solo: “Grazie alla Cancellieri entro fine anno Berlusconi sarà libero, pronto per la campagna elettorale. Anche perché con le nuove richieste che arrivano con lo svuotacarceri, chissà quando decideranno i giudici sul Cavaliere”. Il vicedirettore de “Il Fatto Quotidiano” sviscera poi la riforma della custodia cautelare voluta dal ministro e sottolinea: “La Cancellieri ha iniziato il 2014 inventando un nuovo reato: l’omicidio stradale. Che però esiste già“. E aggiunge: “I politici che ad ogni campagna elettorale hanno promesso certezza della pena ci hanno preso per il culo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, caso De Girolamo: il supertestimone Falato

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Di Salvo su caso De Girolamo: “Sistema con infiniti accomodamenti”

next