700mila euro dalla Rai per ottenere l’esclusiva del meeting di Comunione e liberazione? E’ una questione da chiarire con la massima urgenza”. Dopo la rivelazione de il Fatto Quotidiano, il presidente della Commissione di vigilanza Rai Roberto Fico ha chiesto chiarimenti all’azienda di viale Mazzini. “Sulla vicenda ha presentato ieri mattina in Commissione un quesito, rivolto ai vertici Rai, per avere spiegazioni in merito”.

“Ho chiesto, nello specifico – spiega Fico nel post intitolato ‘Comunione e Fatturazione’ pubblicato sul blog di Beppe Grillo – quali siano le ragioni che hanno portato l’azienda radiotelevisiva pubblica a presentare questo tipo di offerta agli organizzatori dell’evento che fa capo a Cl. Se il contratto già esistesse, sarebbe infatti da stracciare. E’ assurdo che vengano stanziati soldi pubblici per seguire eventi di questo genere. Allora anche i partiti o le associazioni di categoria potrebbero richiedere di essere pagati per garantire il libero accesso ai giornalisti per le loro convention. E’ un nonsense, l’ennesimo – denuncia il grillino – Basterebbe essere ben concentrati sul significato del principio di servizio pubblico e sulle esigenze informative reali dell’opinione pubblica, per non agire in questo modo facendo un uso distorto delle risorse raccolte con il canone”. E conclude: “Vi terrò aggiornati”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Caso Innocenzi, cari commentatori irritati del blog…

prev
Articolo Successivo

Tribunale Bologna, bambina in affidamento a coppia omosessuale

next