E’ una delle più gustose in assoluto ed è ideale per farcire torte e crostate ma anche per accompagnare il pane e i formaggi stagionati. Parliamo della marmellata di fichi, deliziosa sulle fette biscottate per iniziare la giornata con energia e ingrediente immancabile per realizzare dolci autunnali. Per realizzarla, oltre ai fichi, vi serviranno zucchero e un limone di cui userete sia il succo che la buccia grattuggiata. Prima di mettervi all’opera assaggiate uno dei fichi: se è già molto dolce, diminuite le dosi di zucchero altrimenti rischiate di ottenere una glassa. Ricordate che la marmellata di fichi deve essere saporita ma delicata.

Per 4 vasetti sono necessari 2 kg di fichi, 500 grammi di zucchero e il succo di 2 limoni. Sbucciate i fichi, tagliateli in 4 spicchi e metteteli a macerare insieme con il succo di limone e la buccia grattuggiata per 45 minuti circa. Mettete quindi il tutto in una pentola grande, alta e antiaderente, aggiungete lo zucchero e cuocete a fiamma bassa per altri 45 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che lo zucchero si posi sul fondo e i fichi si disfino. Durante la cottura preparate i vasetti, lavandoli, sterilizzandoli in acqua bollente per 30 minuti, coperchi compresi. Non importa se i contenitori sono nuovi, questo passaggio va fatto sempre per garantire la giusta igiene e per preservare il sapore della confettura.Quando la marmellata sarà granulosa e non troppo liquida, spegnete il fuoco. Per capire se la consistenza è quella giusta, versate un cucchiaino di marmellata su un piattino e lasciate raffreddare: se si solidificherà un po’, allora il composto sarà pronto per essere messo nei vasetti altrimenti proseguite con la cottura.

Nel riempire i vasetti, fermatevi a 2-3 cm dal bordo, chiudete con il tappo e capovolgete per far raffreddare. Conservate la marmellata in un luogo buio e fresco e poi, una volta aperta, gustatevela come preferite considerando che il vasetto andrà messo in frigo e consumato nel giro di 15 giorni al massimo. Se il vostro palato è più raffinato e siete alla ricerca di un sapore più speziato che contrasti con la dolcezza del fico, aggiungete in fase di preparazione – mentre fate macerare con il succo di limone – dei bastoncini di cannella o qualche grano di pepe nero. In alternativa, provate anche le mandorle sminuzzate: darete così un tocco più personale alla vostra confettura fatta in casa.

www.puntarellarossa.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sesso, farlo al mattino fa bene anche alle unghie

next
Articolo Successivo

Sesso, non tutti gli uomini sono porno-extraterrestri

next