Un tentativo di sabotaggio per screditare le altre centinaia di migliaia di firme, magari durante la festa della Versiliana. O il gioco di qualche burlone che pensava di farci raggiungere quota 500mila con fretta sospetta. Nella tarda nottata di giovedì 5 settembre un attacco informatico ha fatto aumentare notevolmente le adesioni all’appello “Non vogliamo la riforma della P2” del Fatto Quotidiano. Gli staff tecnici del nostro sito e di Change.org, la piattaforma online sulla quale è possibile firmare la petizione, hanno quindi eliminato le oltre 28mila firme false aggiunte in pochi minuti.

“Uno spammer amatoriale ha cercato di pubblicare migliaia di firme false all’interno della petizione – ha spiegato Salvatore Barbera, direttore delle campagne di Change.org – L’attacco è stato intercettato da una serie di sistemi automatici di identificazione e disinnescato ripristinando il numero effettivo di adesioni”.

Change.org, che ha oltre oltre 45 milioni di utenti in tutto il mondo di cui oltre 1,5 in Italia, monitora tutte le petizioni, e ha un sistema che blocca gli utenti che cercano di far aumentare il numero delle firme agli appelli o usare finti indirizzi email per aderire. “A oggi – conclude Barbera – la petizione lanciata dal Fatto Quotidiano è quella che ha registrato il più alto livello di crescita per Change.org in Italia”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista