Barack Obama è “molto preoccupato” per la situazione in Siria e in particolare per l’uso di armi chimiche. La preoccupazione, secondo quanto riferito da fonti della delegazione italiana, è emersa nell’incontro di circa mezz’ora che il presidente americano ha avuto con il premier Enrico Letta a margine del G8 di Lough Erne, dove il presidente del Consiglio era accompagnato dall’ambasciatore italiano a Londra, Pasquale Terracciano, e dal consigliere diplomatico di Palazzo Chigi, Armando Varricchio.

Durante la bilaterale fra i due leader politici, il presidente americano ha invitato Letta a recarsi alla Casa Bianca. I dettagli sono ancora da definire così come la data della visita, ma l’incontro è atteso entro la fine dell’anno. Il presidente americano ha infine condiviso la preoccupazione del premier italiano per l’alta disoccupazione, sottolineando quanto sia importante essere consapevoli delle dimensioni e della gravità del problema per affrontarlo e tentare di risolverlo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Guardian: “Politici stranieri spiati, la legge britannica lo permette”

next
Articolo Successivo

Datagate, Snowden: “Per me nessun processo equo negli Usa”

next