M. Ruba: Noi italiani siamo ancora in grado di spiegare cosa è il bello?

P. Daverio: Siamo ancora in tempo se ci impegniamo. Ma non esiste un confine netto e assoluto tra bello e brutto. È sempre in funzione di un contesto, è un rapporto: per esempio, tra ambiente ed alimentazione, tra il tempo impiegato a vivere e la vita stessa. 

Foto sx: Carini Palermo, di Federico Mauro

Foto dx: quartiere Eur Roma, Nicolas Ballario

Guarda, giudica, commenta, fotografa e invia tutto a fattoinitalia – Gallery

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cibo e diossina, dieci regole per mangiare in sicurezza

next
Articolo Successivo

Le vittime dell’amianto e lo sviluppo sostenibile

next