“Lo Stato non tratta con la mafia come non ha trattato con il terrorismo”. Così Bruno Vespa che rivela: “Mancino mi ha detto che non chiese l’avocazione. E ha detto che ha avuto 4 telefonate con Napolitano, due fatte, due ricevute”. E aggiunge: “Non credo che Mancino non sapesse del provvedimento di Conso che a novembre avrebbe fatto decadere il 41bis per 400 mafiosi circa. Mi sento di escludere”- continua – “che Conso da solo si assumesse una responsabilità del genere senza la copertura del ministro degli Interni”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Travaglio “Tono ricattatorio di Mancino con D’Ambrosio”

prev
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Veltroni difende Napolitano sulla trattativa Stato-mafia

next