Rischia di rimanere sfigurato dall’acido muriatico l’uomo di 32 anni aggredito questo pomeriggio verso le 16 alla fermata di un treno a Roma, nel quartiere Tor Pignattara. L’uomo già vittima di stalking, è stato colpito al volto e al torace mentre si trovava alla fermata del trenino Roma-Lido in compagnia di una collega di lavoro di 33 anni, ferita lievemente a un braccio. Entrambi sono stati medicati e hanno una prognosi di dieci giorni, ma le ustioni al volto dell’uomo hanno reso necessario un ricovero all’ospedale Sant’Eugenio.

La vittima dell’aggressione da tempo era perseguitata da una ex compagna che aveva più volte denunciato per stalking. Sul caso indagano gli agenti del commissariato Tor Pignattara, anche se al momento non ci sono elementi che possano far ricondurre l’aggressione agli episodi passati.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sparatoria Palazzo Chigi, in fermo immagine Preiti che prende la mira

next
Articolo Successivo

Terrorismo, sei in manette a Bari. “Fondamentalisti di matrice islamica”

next