Il leader di ‘Fare per fermare il declino’ lo ha gridato dal palco dell’anti-meeting di Milano 9 giorni fa: “Chi è contro il merito avrà una voce che gli dirà ‘Taci Miserabile'”. L’invettiva partiva dal racconto del giornalista su un candidato, un docente universitario associato, che sarebbe stato costretto a ritirarsi dopo le “pressioni” fattegli dal rettore del suo stesso ateneo. “Nella lista di Monti si è candidato il Magnifico Rettore che mi ha convocato e – racconta dal palco Giannino – mi ha detto chiaramente che se voglio avere anche una sola possibilità di diventare ordinario è bene che ritiri immediatamente la mia candidatura”. Poi aggiunge tuonando: “Ebbene quando quel barone in Parlamento oserà prendere la parola, sappia che ci sarà sempre chi lo zittirà” (tratto dal canale youtube Imollea)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Viterbo, il ‘futurista’ Filippo Rossi candidato sindaco con una lista civica

next
Articolo Successivo

Palermo, Fini in via d’Amelio criticato da un’attivista: “Non si viene sotto elezioni”

next