Un uomo di 39 anni è stato gambizzato durante un agguato a Milano. E’ successo attorno alle 19.20 in via Decorati al Valor civile 10, poco lontano dall’aeroporto di Linate, dove due persone in sella a una moto, con i volti coperti da caschi integrali, hanno esploso numerosi colpi all’indirizzo dell’uomo, ferito alle gambe e all’inguine. 

L’uomo si chiama Massimo E., ed è stato raggiunto da 9 colpi di pistola: 5 lo hanno centrato alla gamba sinistra, 2 al braccio destro, e altri due lo hanno ferito di striscio alla fronte e al torace. Secondo i Carabinieri, che indagano sull’episodio, chi ha sparato voleva uccidere. Sul posto un’automedica e un’ambulanza che ha trasportato in codice rosso il ferito al San Raffaele. La prognosi è riservata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Baumgartner, una caduta ai limiti del possibile

prev
Articolo Successivo

Travaglio: “Carteggio conferma nervosismo del Quirinale. Perché pubblicarlo ora?”

next