Il comitato dei Garanti del Comune di Bologna ha ammesso uno dei due quesiti referendari sulle scuole private. Dopo mesi di dibattito è arrivato il via libera al referendum consultivo sul tema che ha spaccato la maggioranza di Palazzo D’Accursio. Il quesito ammesso (a maggioranza) dai Garanti chiede ai cittadini «quale fra le seguenti proposte di utilizzo delle risorse finanziarie comunali che vengono erogate secondo il vigente sistema delle convenzioni con le scuole d’infanzia paritarie a gestione privata» venga ritenuta «più idonea per assicurare il diritto all’istruzione delle bambine e dei bambini che domandano di accedere alla scuola dell’infanzia».

Con due possibili opzioni, «utilizzarle per le scuole comunali e statali» oppure «per le scuole paritarie private». Ritenuto inammissibile invece, all’unanimitá del comitato, il primo quesito, quello che interpellava i cittadini sui fondi stanziati dal Comune per le convenzioni in favore delle scuole paritarie nell’anno scolastico 2011-2012. Ora i comitati che hanno proposto il referendum dovranno trovare 9mila firme in tre mesi per poter indire il referendum.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Milano Marittima, uomo uccide la ex in pieno centro poi si spara e muore

next
Articolo Successivo

Piacenza, uccide l’amica poi tenta il suicidio ma si salva

next