Ancora tensione nelle zone martoriate dal terremoto. Un’altra notte di paura e, rispetto a quelle precedenti, stavolta due scosse hanno superato i 3 gradi della scala Richter. All’1.07 una scossa con una magnitudo di 3.5 è stata avvertita nelle province di Modena e Mantova. Le località vicine all’epicentro sono Concordia sulla Secchia e Novi di Modena, nel Modenese, e Moglia, nel Mantovano. Sono state 16 le scosse, dalla mezzanotte di sabato alle 6. Poco prima, alle 0.50, un’altra, superiore ai 3 gradi Richter (3.2), ha avuto come epicentro Finale Emilia (Modena).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto, imprenditori senza azienda. “Ma non ce ne andiamo” (video)

next
Articolo Successivo

Guccini, Ligabue, Pausini, Nomadi e forse Vasco. Il 25 giugno un concerto pro terremotati

next