Tra le vie dello shopping milanese, un gruppo di attivisti ha aderito alla “Giornata per l’abolizione della carne”, in concomitanza con altri Paesi (Francia, Germania, Stati Uniti). I volontari del gruppo “Oltre la specie” hanno allestito una “scena del crimine” per sensibilizzare i passanti sulle condizioni in cui gli animali vengono tenuti negli allevamenti intensivi. Contrari all’allevamento, alla caccia e alla pesca, gli attivisti hanno raccontato la loro scelta di diventare vegani. La scelta, quindi, di non mangiare alcun tipo di genere animale comprese le uova e il formaggio di Francesca Martelli

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Roma, la neve sulla città eterna

next
Articolo Successivo

Formigoni fischiato: “Mi aspettavo di più da Pisapia”

next