Tra le vie dello shopping milanese, un gruppo di attivisti ha aderito alla “Giornata per l’abolizione della carne”, in concomitanza con altri Paesi (Francia, Germania, Stati Uniti). I volontari del gruppo “Oltre la specie” hanno allestito una “scena del crimine” per sensibilizzare i passanti sulle condizioni in cui gli animali vengono tenuti negli allevamenti intensivi. Contrari all’allevamento, alla caccia e alla pesca, gli attivisti hanno raccontato la loro scelta di diventare vegani. La scelta, quindi, di non mangiare alcun tipo di genere animale comprese le uova e il formaggio di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, la neve sulla città eterna

prev
Articolo Successivo

Formigoni fischiato: “Mi aspettavo di più da Pisapia”

next