Viaggio nel carcere femminile di Herat. Qui le donne finiscono per il semplice fatto di aver tentato una fuga. Donne di tutte le età che scontano la pena insieme ai propri bambini. Con la telecamera scherzano, sorridono, salutano finché non ci sono uomini in giro. L’atmosfera cambia, infatti, all’arrivo dell’interprete. Fanno fatica a raccontare le loro storie e tutte insieme decidono che quella di una può bastare per tutte. Proprio perché il reato più comune è scappare da casa. Zerminah ha 18 anni, ama la cura estetica e si impegna nel dare lezione di make up alle compagne. Eppure lei ha smesso di curarsi. A cosa serve farlo se non potrà più sposare nessuno? di Katiuscia Laneri

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

“Soccoritori a bordo impreparati”

prev
Articolo Successivo

Bersani: “Sulla consulta Di Pietro come Berlusconi”

next