Da “Partite & partiti”. Roma-Juve finisce con un pareggio al cardiopalma. Buffon strega Totti dal dischetto e conserva l’imbattibilità dei bianconeri. Ma se si vola con la mente alle sfide di 7-8 anni, con Totti giovane, si capisce il declino del calcio. Ieri infatti Roma-Juve è stata un partita viva, ma tecnicamente piena di errori. Intanto Gianni Petrucci prepara “il tavolo della pace”, ma senza il presidente della Lazio Claudio Lotito. Un tavolo di facciata: “Voglio vedere se metteranno in discussione tutta Calciopoli”. Ma il calcio all’estero non se la passa meglio: dagli scandali in Croazia e Polonia fino agli occhiolini sospetti in Champions League. Resta la sorpresa Udinese. Spende un ventesimo della Juve ed è in testa a pari merito.
di Oliviero Beha

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piazza Fontana, contestazione a Podestà

next
Articolo Successivo

Trenitalia taglia i treni notturni. E a Milano parte la protesta a oltranza

next