“Sugli scontri a Roma Maroni è stato incapace, ha sottovalutato il problema. Forse voleva far cadere il governo, anche perchè il suo legame con il governo ora è più basso”. Sono queste le durissime parole pronunciate dal deputato Pdl Giorgio Stracquadanio, durante la trasmissione radiofonica “La Zanzara”. “Non è normale che nella giornata di sabato Maroni fosse a Varese, visto cosa era annunciato. E’ grave. Se fossimo stati negli anni ’70 e il ministro degli interni si fosse chiamato Francesco Cossiga e fosse successo quello che è successo a Roma, noi ci troveremmo oggi nella stessa situazione politico parlamentare? Se il ministro degli interni fosse stato un altro e fosse stato berlusconiano, oggi avremmo avuto il parlamento bloccato. Ma siccome il ministro degli interni è quello che si spera a sinistra per la sinistra colui che stacchi la spina, allora non si discute di quello che è successo sabato o se l’intervento della polizia e la prevenzione svolta siano state adeguate. Maroni è l’uomo dell’eutanasia, secondo la sinistra”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Firme Formigoni: “Chi le falsificava si sentiva al sicuro”

next
Articolo Successivo

Nubifragio a Roma, e Rione Monti diventa un colabrodo

next