Patrimoniale, tassazione delle rendite finanziarie, ulteriori tagli ai costi della politica, decreto anticorruzione con la previsione dei sequestri dei patrimoni per i condannati. Queste le misure imprenscindibili che dovrebbero caratterizzare l’emergenza economica.

Il commissariamento sostanziale dell’Italia da parte del direttorio europeo e quello sempre più evidente della politica da parte dei mercati, pone alla nostra attenzione questioni complesse e che certamente non possono essere affrontare attraverso schemini asfittici del piccolo partito d’opposizione.

I temi sul tappeto si incrociano perfettamente con questo crinale epocale nel quale non valgono più gli scenari ideologici del ‘900 ma occorrono nuove parole e un diverso ‘racconto’ per la nostra Italia.

Per questo abbiamo il dovere di elaborare una linea lungimirante e inedita ma che abbia due valori portanti: la dignità nazionale  e la giustizia sociale.

La dignità nazionale compromessa da Berlusconi e dal peggior Governo della Storia Repubblicana, capace in piena crisi internazionale di porre la fiducia sul processo lungo, ennesima legge ad personam devastante e inaudita e di negare fino all’intervento del premier in Parlamento l’entità della crisi e, fino a qualche settimana fa, la sua stessa esistenza.

La giustizia sociale minacciata da una manovra che continua a colpire pensionati, giovani e lavoratori dipendenti, lasciando intatti i grandi patrimoni e le enormi ricchezze di alcuni settori della società italiana.

Occorre non deflettere di un centimetro sulle due questioni di fondo: mandare a casa Berlusconi, in nome della dignità nazionale e fare pagare la crisi anche ai ricchi in nome di quei principi di giustizia sociale, oltre il globalismo finanziario speculativo e senza volto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Crisi, Napolitano rientra in anticipo a Roma
Decreto annunciato per il 16 agosto

next
Articolo Successivo

Porcellum, gli amici che dicono di non firmare

next