Fiaccolata a Genova, ieri sera, per ricordare i dieci anni della mattanza della scuola Diaz nei giorni del G8 2001. Manifestazione pacifica, alla quale ha partecipato il sindaco di Genova Marta Vincenzi: “Una ferita ancora aperta per la giustizia. Sarebbe stata utile una commissione di inchiesta”. Il giornalista Mark Covell, massacrato quella sera: “Questo è uno stato di polizia, la situazione non è cambiata”. di Giovannij Lucci

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Polverini alla fiera con l’elicottero

next
Articolo Successivo

“Papa no beach”, Sora Cesira rilegge così la scelta della Camera sul parlamentare Pdl

next