“Chi la dura la vince, la legge è legge e nessuno la può aggirare”. E’ il commento alla sentenza della Cassazione che dice ‘‘ al via libera per il referendum sul nucleare del leader dell’Idv Antonio di Pietro. “Non è – continua Di Pietro – una sentenza contro Berlusconi e il suo governo, ma crediamo che il 12 e il 13 giugno possiamo dargli l’ultima spallata e dimostrare che in termini di fiducia e di programma Berlusconi non ha più alcun rapporto con gli italiani”, e aggiunge “Togliamo l’ultima macchietta”. Maurizio Donadi, capogruppo Idv alla Camera, commenta così: “Ora è importante che il mondo dell’informazione faccia la sua parte sul referendum, perché fino ad oggi non c’è stata una vera campagna informativa, ma solo spot mandati in onda alle due di notte”. (Leggi l’articolo)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nucleare, Bonelli (Verdi): “Milioni di euro buttati in schede per colpa del governo”

next
Articolo Successivo

Pirati somali, Scilipoti: “Domani vedrò l’ambasciatore somalo per delle proposte”

next