Il Consiglio dei ministri si riunisce d’urgenza, manca, però, il premier Silvio Berlusconi perché in Romania. Così in sala stampa si presenta solo il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ma guai a parlare del ‘cappotto’ subito dal centrodestra alle amministrative. La Russa preferisce parlare della parata militare del 2 giugno. “Non si fanno domande che esulano dall’argomento”, dichiara ai giornalisti in sala stampa. Poi uscito da Palazzo Chigi, ai cronisti che lo fermano dentro Montecitorio dichiara: “Guai a negare che si tratti di una sconfitta. Ragioneremo, ci confronteremo, tenendo ben presente che siamo tutti in discussione, nessuno escluso, trovando – continua – i modi per capire cosa si aspetta da noi l’opinione pubblica. E’ questa la risposta che dobbiamo dare ai cittadini che ci hanno voltato le spalle”.
Video di Irene Buscemi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festa di piazza, de Magistris: “Da domani al lavoro per il lavoro”

next
Articolo Successivo

Ballottaggi, Beha: “Perde Berlusconi e la Triestina trema”

next