La centrale nucleare di Pickering a 35 chilometri dalla città canadese di Toronto ha riversato nel Lago Ontario 73mila litri di acqua contaminata. Lo ha reso noto la società che gestisce l’impianto, la Ontario Power Generation, dopo averne informato le autorità competenti. Ieri l’acqua contaminata è stata “non intenzionalmente” riversata nel lago. Sono state misurate tracce di trizio nell’acqua, ma in quantità molto inferiori alla soglia considerata un pericolosa per la salute delle persone. “Dal punto di vista normativo, è un evento di importanza molto bassa. Non vi è alcun impatto sull’acqua potabile”, ha spiegato la Ontario Power, assicurando che il malfunzionamento al sistema di scarico è stato nel frattempo risolto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

150 anni, Berlusconi contestato: “Dimettiti”. Bossi: “Peggio per lui”

next
Articolo Successivo

Nel giorno dell’Unità, il sindaco dimissionario Cialente occupa il comune de L’Aquila

next