Poco fa è arrivato, credo a parecchie giornaliste, questo comunicato stampa da parte della redazione di Striscia, che sembrava preannunciare l’eliminazione delle veline dal prossimo anno… Possibile?

“Quest’ anno, dopo tre edizioni di
Striscia la Notizia, le veline Costanza Caracciolo e Federica Nargi, come da tradizione, dovrebbero essere sostituite. Il Tg satirico di Canale 5 ha deciso di rinunciare provocatoriamente al concorso estivo veline 2011 e propone un patto.

A partire dalla prossima stagione
Striscia la Notizia eliminerà le veline dal cast. In cambio chiede alla Rai di cancellare dal palinsesto la prossima edizione di Miss Italia, programma dove la donna per antonomasia è militarizzata, e al Gruppo Espresso di rinunciare alle sue due veline: il settimanale D-La Repubblica delle donne e il mensile Velvet, dove la dignità delle donne è ridotta da sempre ad attaccapanni.

Se entro settembre niente sarà cambiato, Striscia la Notizia, dopo aver dimostrato le proprie migliori intenzioni, si vedrà costretta a riconfermare le veline (Costanza e Federica) in carica quest’ anno. Ricordiamo che le veline di Striscia, additate come l’origine di tutti i mali, nascono soprattutto come parodia di
Espresso e Panorama che hanno sempre utilizzato donne oggetto per le loro copertine”.

E infatti, sembrava strano… A fronte dell’eliminazione di due ragazze in video si chiede l’eliminazione di due supplementi di RepubblicaImpossibile

Però però, poi mi domando circa questo accanimento su Repubblica. Ho visto altri quotidiani, in questi giorni, far cose brutte brutte… Uno per tutti, Il Corriere della Sera su Kate Moss alle sfilate lo avete letto il titolo di pagina 27 di giovedì scorso? Quello che Repubblica definiva Kate elegante provocazione per Il Corriere invece era Kate (un po’ appasantita), la vernice e le paillettes. Tutti i feticci di Vuitton.

Dico, ma l’avete vista Kate Moss quanto è ancora magra? Ne parlavo con una collega che scrive di moda per Il Sole 24 Ore. “Gli articoli li scrivono giusti. Poi per fare il titolo spettacolare… guardano alla cellulite della Moss”. Ma che differenza c’è, a questo punto, tra veline e Kate Moss “con la cellulite”? Entrambe fanno imparanoiare noi ragazze circa il tema della perfezione. Solo che le prime sono formose. Kate invece – continua ad essere – supermagra.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ferrara va in onda. I telespettatori cambiano canale

next
Articolo Successivo

Riotta rifiutò lo scoop su Berlusconi e Dell’Utri

next