Ecco le 27 pagine del decreto con cui il Gip Cristina Di Censo ha disposto il giudizio immediato nei confronti del Presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Nel documento il giudice oltre che a elencare le fonti di prova spiega perché i reati di concussione e prostituzione minorile contestati al premier non sono da considerare reati ministeriali. E perché il processo va celebrato a Milano.

.

Scarica il PDF

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lele Mora e la cocaina: leggi la sentenza di primo grado

next
Articolo Successivo

La versione di Nicole. Ammissioni (e omissioni) nell’interrogatorio della Minetti

next