I rossoneri, primi in campionato, possono diventare il pretesto per il Cavaliere per dire: “Sono un vincente” e vincere le prossime elezioni. Intanto l’infortunio al calciatore della Juve Quagliarella è il sintomo che il nostro calcio, supino alla tv, sta girando a ritmi forsennati. L’Inter di Moratti, una volta rientrati alcuni dei suoi big, torna al successo. Segno che non era tutta colpa di Benitez.
Oliviero Beha da ‘Partite & partiti’

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

I fantasmi dell’ex ambasciata somala

next
Articolo Successivo

Le arance non cadono dal cielo

next