E’ stata chiusa al transito da circa 30 minuti piazza Colonna dove si trova l’ingresso principale di Montecitorio a Roma. Le forze dell’ordine hanno transennato tutta la piazza e consentono il passaggio solo ai parlamentari e a chi lavora in Parlamento. La decisione è stata presa in vista del flash mob degli studenti, annunciato per oggi alle 16. Si tratta di una delle tante iniziative che gli studenti hanno annunciato per contrastare l’approvazione definitiva del ddl Gelmini.

Nel frattempo al Senato continua la discussione sugli emendamenti proposti dall’opposizione. A parlare è lo stesso ministro dell’Istruzione che nega il ricorso alla fiducia: “C’è stata qualche forma di ostruzionismo. Noi non abbiamo mai pensato di porre la fiducia e ritengo difficile poter chiudere oggi”. Sulla possibile astensione del Terzo polo, Gelmini afferma: “Piu’ si allarga il consenso su questa riforma e meglio e'”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Inchiesta G8: tornano liberi
Balducci, De Santis e Piscicelli

prev
Articolo Successivo

Riforma Gelmini, bagarre sulla votazione in Senato

next