Continuano le mobilitazioni contro la riforma Gelmini. Gli studenti dell’Accademia delle Belle arti di Brera, a Milano, si sono inventati una singolare forma di protesta: per le vie della città chiedono “gli spicci” per pagarsi gli studi e far fronte ai tagli all’istruzione previsti dal provvedimento

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Acqua pubblica, flash mob a Roma

next
Articolo Successivo

I carabinieri alzano la testa. L’Arma li punisce su indicazione di La Russa

next