Terra e cemento. Questo il grande business della ‘ndrangheta in Lombardia. Un’esclusiva videoinchiesta de ilfattoquotidiano.it scatta una fotografia impietosa dall’interno dei meccanismi mafiosi che oggi nella Milano del sindaco Moratti possono permettersi di lavorare nei grandi appalti pubblici e intrattenere rapporti privilegiati con i più importanti imprenditori del nord. Il tutto grazie alla ormai cronica disattenzione della classe politica. Che dimentica i padrini, ma anche le vittime. Uomini e donne che fanno i conti con la paura di minacce e violenze, documentate attraverso una telefonata tra un imprenditore e un boss della zona di Rho, quella, per intederci, della nuova Fiera. La stessa zona dove sorgerà il cuore di Expo 2015  di Lorenzo Galeazzi e Davide Milosa


close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La manifestazione degli studenti di Alghero

prev
Articolo Successivo

L’Italia che immagino

next