E’ morto la scorsa notte all’Ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, Sergio Scapolan, 63 anni, uno dei sette operai rimasti feriti nell’esplosione del 4 novembre scorso della fabbrica Eureco di Paderno Dugnano, in provincia di Milano. Sergio Scapolan era stato trasferito da Milano a Genova il giorno dopo l’esplosione con ustioni molto gravi sul 90% del corpo. Era arrivato a Genova intubato ed è sempre stato tenuto in coma farmacologico.
Le sue condizioni sono rimaste sempre critiche hanno spiegato stamani i medici della struttura genovese. Il decesso è stato registrato alle 2.30 della scorsa notte.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Finanziaria, via libera della Commissione bilancio alla Camera. In forse l’ecobonus

prev
Articolo Successivo

Governo, Marchionne: “L’instabilità non aiuta”

next