Caro Dago, soltanto per l’imperdibile “completezza dell’informazione” non ero al party de “I figli dei Fiori” che immagino sia stato entusiasmante dal tuo report. Sempre a quanto leggo è stato piuttosto il party de “i nipoti dei Fiori”, guidato egregiamente da Minzolini. Forse per il Pd “Flowers Party” potrebbe essere il nuovo e definitivo nome delle ex Feste dell’Unità. Sarebbe pacificatorio, comprenderebbe i postumi della Margherita e chi starebbe lì a sottilizzare sull’appassimento dei medesimi? Ho anche una spiegazione dell’equivoco. Un caso di omonimia. Forse era presente al party mia nipote Freja Beha, la famosa modella danese.Ogni tanto mi rappresenta e scrive i miei pezzi.

Grazie della precisazione

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vogliono imbavagliare (anche) la Rete

next
Articolo Successivo

Bavaglio, Gabanelli: “L’Italia sana deve dire basta”

next