“Usa l’iPad o l’iPod?”, inizia cosi l’esamino di modernità improvvisato dal “professor” Giovanni Floris.
Una domanda facile, facile alla quale il segretario del Pd Bersani risponde partendo bene ma si perde sull’iPod (confondendolo con l’iPhone). Cose che capitano:
“L’iPad ancora no anche se penso sia una cosa assolutamente interessante. L’iPhone lo uso a casa perché in giro é una distrazione”.

Floris lo incalza: “Che siti visita?”.

Bersani a questo punto potrebbe prendersi le simpatie di centinaia di blogger o youtubers (elogiando, ad esempio, il citizen journalism) e invece risponde cosi:
“Beh, alla fine si vanno a cercare notizie naturalmente oppure se sei in macchina e devi trovare la distanza tra Tortolì e Nuoro puoi trovarlo su Google”

L’unica nota positiva é che almeno lui sa come si pronuncia GUGOL!

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

I piaceri di Silvio

prev
Articolo Successivo

Figli di un Dio minore

next