/ / di

Shady Hamadi Shady Hamadi

Shady Hamadi

Scrittore

Sono nato a Milano nel 1988, da mamma italiana e padre siriano. Collaboro con ilfattoquotidiano.it occupandomi di medioriente, in particolare di Siria. Ho scritto diversi libri, l’ultimo è “Esilio dalla Siria. Una lotta contro l’indifferenza”, Add editore, 2016.

Blog di Shady Hamadi

Media & Regime - 22 giugno 2017

Ius soli, anatomia di un razzista italiano

Dietro molti di quelli che si oppongono, con finte scuse e teorie, alla riforma dello ius soli c’è un sentimento, vero e puro, di razzismo che è giusto denunciare. Questi xenofobi, che rifiutano perfino di essere chiamati con tale termine, parlano di “pulizia etnica, sostituzione ai danni degli italiani” qualora questa riforma venga applicata. Parole […]
Mondo - 19 giugno 2017

Londra, furgone su folla davanti a moschea: e ora chi condanna l’attentato?

“Ucciderò tutti i musulmani”. E’ quanto ha gridato un uomo, mentre tentava di scappare, dopo aver scagliato il furgone che guidava contro la folla di musulmani fuori dal Muslim Welfare House, un centro sociale islamico che si trova a Seven Sisters Road, a Londra. L’atto terroristico – di questo si tratta – ha provocato un […]
Diritti - 15 giugno 2017

Ius soli, la violenza in Aula dimostra che il razzismo c’è. E non solo in politica

La violenza, fisica e verbale, intorno alla discussione sulla riforma dello Ius soli è la dimostrazione concreta dell’esistenza del razzismo in fette della nostra politica e della nostra opinione pubblica. Il nocciolo della questione per cui c’è tanta animosità è semplice: chi nasce in Italia, pur avendo genitori stranieri, acquisisce la cittadinanza italiana oppure no? […]
Società - 11 giugno 2017

L’Islam moderato non esiste? Caro della Loggia, è l’Occidente a ragionare per stereotipi

“Dietro il terrorismo islamista è facile scorgere un vasto retroterra di opinione pubblica mussulmana – presente anche in Europa – che certamente condanna le imprese dei terroristi ma che oscuramente ne subisce una certa fascinazione perché, magari inconsapevolmente, ne condivide alla fine un sentimento di fondo: cioè una radicata avversione antioccidentale”. Lo scrive oggi, nel […]
Mondo - 4 giugno 2017

Attentato Londra, ricostruire il legame con il sud del Mediterraneo è l’unica salvezza

Non dovremo stupirci quando scopriranno che gli attentatori di Londra avevano precedenti penali; erano finiti in carcere e lì, in detenzione, hanno riscoperto di “essere musulmani”. Una volta usciti, il fallimento delle loro vite l’hanno imputato al sistema. Poi all’Occidente che – hanno pensato – non ha voluto accettarli perché figli di musulmani: l’occidente odia […]
Cultura - 28 aprile 2017

Antonio Gramsci, il mondo arabo lo celebra

“Ritornare a Gramsci?”. E’ stato questo il titolo di un seminario che si è svolto a Tunisi, nel marzo scorso, in cui numerosi ricercatori e accademici tunisini e italiani, come le professoresse Alessandra Marchi e Patrizia Manduchi, si sono dati appuntamento per discutere intorno al pensiero dell’intellettuale italiano e la sua attualità rispetto alle realtà […]
Mondo - 29 marzo 2017

Mosul e Westminster, le vittime collaterali di una guerra irrazionale

Avevano le mani strette le une alle altre le donne musulmane che hanno formato una catena umana sul ponte di Westminster teatro, il 22 marzo scorso, di un attentato terroristico. Un gesto per dimostrare la solidarietà verso le vittime e la città colpita nel cuore da Khalid Masood, pluripregiudicato, che ha compiuto un attentato poi rivendicato dall’Isis. […]
Mondo - 21 marzo 2017

Antonio Razzi e il suo selfie vergognoso con Bashar al Assad

Una vergogna senza limite. Solo così si può definire il selfie che il senatore Antonio Razzi, in quota Forza Italia, si è scattato con Bashar al Assad, presidente siriano, autore di crimini contro l’umanità. Il politico – se così si può definire – è arrivato nella Capitale siriana a seguito di una delegazione di parlamentari […]
Politica - 20 marzo 2017

Essere italiani col permesso di soggiorno. L’ingiustizia che piace a Salvini

Lasciata fuori da Montecitorio perché non italiana. E’ accaduto a Ilham Mounssif, nata in Marocco 22 anni fa, da 20 vive in Italia, accento sardo, che è stata premiata nell’auletta dei gruppi parlamentari della Camera per i risultati nei suoi studi: laurea con 110 e lode in Relazioni internazionali. Ma quando Ilham ha chiesto di […]
Diritti - 15 marzo 2017

Velo sul posto di lavoro, vietarlo è discriminatorio

Vietare il velo, hijab, sul posto di lavoro non “costituisce un atto discriminatorio”. A stabilirlo è la Corte di giustizia dell’Unione europea chiamata a dare un giudizio su due casi, in Belgio e in Francia, riguardanti il diritto di indossare il velo islamico in ufficio e che ha portato al licenziamento delle dipendenti perché non […]
Filippo Facci, propongo un euro di risarcimento per ogni vittima collaterale
Nonmollare, alle divisioni della sinistra rispondiamo allargando

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×