/ / di

Mario De Maglie Mario De Maglie

Mario De Maglie

Psicologo psicoterapeuta

Originario di Manduria in Puglia, vivo ormai da tantissimi anni a Firenze, una città che mi ha accolto e visto crescere intellettualmente. Sono psicologo e psicoterapeuta dell’Approccio centrato sulla persona e dal 2009 coordino e sono operatore del Centro di ascolto uomini maltrattanti (C.A.M.) di Firenze, il primo centro in Italia che si occupa della presa in carico degli uomini che hanno agito/agiscono comportamenti violenti all’interno delle relazioni affettive. Le questioni riguardanti la violenza ed il genere sono alla base del mio lavoro e, all’interno del blog, cercherò semplicemente di parlare della mia esperienza e della mia personale visione rispetto a queste tematiche. La mia filosofia è che non esistono “mostri”, ma esistono sempre comunque e solo persone con le loro storie ed i loro problemi. Ho fiducia che se accolgo una persona senza giudicarla, ma comprendendola e dandole spazio di ascolto sincero, aumentano le possibilità che qualcosa cambi in positivo. Questo vale per gli uomini con cui lavoro, ma vale per ogni persona con cui mi posso trovare ad entrare in una relazione di aiuto. Come uomo spesso mi interrogo su cosa significhi esserlo e su come esserlo al meglio volgendo inevitabilmente lo sguardo al femminile per costruire un dialogo che faccia dei miei limiti e delle mie criticità nei suoi confronti un ponte e non una barriera.

www.mariodemaglie.it

I post di questo blog sono illustrati con le vignette di Pietro Vanessi – www.unavignettadipv.it

 Il contenuto di questo e degli altri articoli del mio blog è frutto di opinioni personali e non impegna in alcun modo  il Centro di ascolto uomini maltrattanti di Firenze.

Blog di Mario De Maglie

Cronaca Nera - 18 agosto 2017

Lloret de Mar, perché nessuno dovrebbe morire come è successo a Niccolò

I mostri servono a rassicurarci della nostra normalità, gli indifferenti servono a rassicurarci della nostra differenza. Siamo un popolo di gente normale e differente, verrebbe da pensare, ma se lo facciamo, siamo solo dei cialtroni. La violenza di alcuni dei fatti di cronaca, di cui leggiamo quasi quotidianamente, non cessa di destare stupore, sdegno, dolore, […]
Scuola - 21 luglio 2017

Studenti: perché dire ‘E’ intelligente, ma non si applica’ è controproducente

La grande falla del nostro sistema scolastico, ma non solo, educativo in generale, è che si punta tutto sulla valutazione delle capacità dei ragazzi, anziché sul loro riconoscimento. Chi è in grado di capire la differenza è avanti, perché esiste ed è sostanziale. Ogni allievo ha potenzialità e la cosa migliore che gli può capitare […]
Società - 17 giugno 2017

Dipendenze dal web, riusciremmo a sopravvivere senza internet?

Il web è ormai presente in ogni tipologia di rapporto: il virtuale e il reale dialogano e si scontrano fino a confondersi l’uno nell’altro. Quando si conosce una persona, si può vedere se e cosa è presente su di lei su internet, se ha un profilo social, come lo usa e, se lo usa nella media, […]
Società - 12 maggio 2017

Relazioni di coppia, siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i bisogni

Ricerchiamo la stessa tipologia di persone con cui relazionarci o siamo noi ad attivare, in queste, le stesse modalità relazionali? Non ne ho la minima idea, lasciate che vi confonda le idee, per sentirmi meno solo nella moltitudine di ragionamenti che possono essere fatti sui legami intimi e che non smetto di fare grazie e […]
Società - 10 aprile 2017

Siamo virtuali, ma abbiamo perso il confine tra bisogni e desideri

“Le aspettative sono solo desideri sporchi di paura”. Tutti siamo in aspettativa: passiamo una vita nell’attesa di raggiungere quel che ci proponiamo di fare, timorosi di non dover mettere radici nella sterminata terra del rimpianto. Fare previsioni è uno dei modi maggiormente utilizzati per rapportarsi con il futuro, eterno sconosciuto. Dalle aspettative germoglia la speranza e, […]
Società - 27 marzo 2017

Bullismo a scuola, da destino a questione di scelta e responsabilità

Il bullismo consiste in una serie di comportamenti aggressivi, fisici e psicologici, nei confronti di soggetti che non sono in grado di difendersi. Si basa su tre presupposti: -intenzionalità; -persistenza nel tempo; -asimmetria nella relazione. Per contrastare il bullismo, bisogna contrastare la prima delle sue caratteristiche: l’intenzionalità. Le altre due decadranno di conseguenza. Il “volere […]
Società - 8 marzo 2017

Violenza, una guida per chi lavora in ambito di maltrattamento domestico

Sono otto anni che mi occupo di relazioni violente, in modo più specifico con gli uomini autori di maltrattamento domestico, ma, non di rado, mi è capitato di incontrare, conoscere e lavorare con donne che la violenza la subivano e ne ho invece visto altre utilizzare il loro “potere” abusandone, mentre erano degli uomini a […]
Società - 10 febbraio 2017

La stanchezza di lottare si misura dalla forza che si trova per reagire

La stanchezza di lottare si misura attraverso la forza che si trova per reagire. Non è vero che, quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Il più delle volte i duri sono in campo già da un po’ ed è, per questo, che la partita è diventata sempre più difficile: non […]
Società - 22 gennaio 2017

Fidarsi del prossimo o giudicarlo?

Un gelo penetrante si è abbattuto su Firenze. Salgo sul bus, ho finito una giornata di lavoro, sono stanco, ho voglia di cenare e di un bicchiere di vino rosso. Sul mezzo, mentre mi dirigo nel punto più isolato, scorgo solo pochi passeggeri, ho una ventina di minuti buoni prima di scendere e arrivare a […]
Donne - 13 gennaio 2017

Messina, lui le dà fuoco e lei lo difende: non è un caso isolato

La vicenda di Ylenia Grazia Bonavera, avvenuta a Messina, lascia senza parole. I fatti sono eloquenti. Ylenia apre la porta di casa, l’ex fidanzato Alessio Mantineo le getta addosso della benzina, le dà fuoco e scappa. La 22enne viene subito soccorsa, non è in pericolo di vita, anche se riporta ustioni sul 13 per cento del corpo, […]
Milano, 73enne trovata morta nel bagno di casa sua con gola tagliata
Lloret de Mar, a chi ha assistito all’omicidio di Niccolò rimarrà la vergogna

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×