/ / di

Giocabolario Giocabolario

Giocabolario

Giochi quotidiani e stranezze ludiche

L’interesse per i giochi ricreativi, negli ultimi anni, ha visto aumentare esponenzialmente il pubblico degli appassionati. Ne sono un esempio eclatante le folle oceaniche che partecipano ogni volta alle varie edizioni del Romics, di Lucca Comics & Games o di GiocaTorino: e, dopo la “bim bum bam generation”, è ormai arrivata a maturazione la “generazione playstation”.
Le attività ludiche (sport, discipline ginniche, rompicapi e passatempi enigmistici, giochi linguistici, giochi per bambini, giochi da tavolo, giochi di simulazione, ecc.) offrono uno straordinario spaccato della vita quotidiana di milioni di italiani di ieri e di oggi, della loro utilizzazione del tempo libero. Questo blog aspira invece a diventare un punto di riferimento autorevole per il mondo dei giochi, e per i milioni di appassionati che lo abitano.
Racconteremo ogni volta una parola di un gioco (il calcio e la scherma, l’aerobica e il pilates, il monopoli e lo scarabeo, il rebus e il sudoku, la briscola e il tressette, il parapendio e il parkour, il nascondino e la campana), uno di quei tanti che hanno fatto la storia dell’Italia e hanno risentito (o ancora risentono) della provenienza geografica dei giocatori: a variare, dal nord al sud della penisola, possono essere regole, valori, denominazioni. L’elenco delle parole che si aggiungeranno via via costituirà la base per un dizionario dei giochi, che sarà arricchito dal vostro contributo di lettori.

Massimo Arcangeli – Sono linguista, critico letterario, opinionista e conduttore televisivo. Dirigo l’Osservatorio della Lingua Italiana Zanichelli, e sono Garante per l’Italianistica nella Repubblica Slovacca, e responsabile dell’area periodici della Società Dante Alighieri. Il suo ultimo libro è “Cercasi Dante disperatamente. L’italiano alla deriva” (Roma, Carocci, 2012).
Twitter: @MassimoArcangel

Sandro Mariani – Ho iniziato ad occuparmi del mondo ludico un po’ per gioco dopo aver incontrato il “Complesso d’Edipo”, cioè il mondo folle e incredibile degli enigmisti classici.
Twitter: @manichinoetilic

Blog di Giocabolario

Società - 18 marzo 2017

Il Drago d’Oro 2017 e la lingua ‘fantasy’ dei videogiochi

Premio alla carriera al giapponese Fumito Ueda, al Guido Reni District di Roma, per il Drago d’Oro (Premio Italiano del Videogioco, 15-19 marzo) del 2017. La cerimonia di assegnazione si è svolta, giovedì scorso, all’interno del Let’s Play (Festival del Videogioco), alla sua prima edizione. Il Drago d’Oro per il miglior videogioco dell’anno (2016) è […]
Società - 5 marzo 2017

Game on 2.0 a Roma, videogiochi vintage con un occhio al futuro

Ai tempi miei, cari miei Fino agli anni Novanta abbiamo regolarmente alloggiato nelle nostre case videoregistratori analogici che funzionavano in vhs (Video Home System), allineando sugli scaffali delle librerie le grosse cassette rettangolari che gli facevamo “mangiare”. Negli anni Settanta e Ottanta avviavamo videogiochi per console domestiche caricati su cartucce oggi sopravvissute solo su alcune […]
Cultura - 8 gennaio 2017

La Commedia di Dante? Un capolavoro e una caccia al tesoro

Dante come Cristo  La Commedia è un dedalo intellettuale che Dante, lungo tutto il suo cammino, ha disseminato di segreti come in un gigantesco gioco, dominato dall’implacabile legge dei numeri. Il poeta, avviando la Commedia («Nel mezzo del cammin di nostra vita / mi ritrovai per una selva oscura, / che la diritta via era […]
Società - 23 ottobre 2016

Taboo, qual è l’origine del famoso gioco da tavolo?

L’origine della parola  Avete mai provato a suggerire il termine tabù seguendo le regole di… Taboo? Ecco che ci assale subito il “blocco del suggeritore”, momento di panico per l’improvvisato “gobbo” che ha la responsabilità di condurre la compagnia verso la risoluzione dell’enigma lessicale. Ma, facendo un passo indietro, vi siete mai incuriositi per la differente grafia che caratterizza […]
Televisione - 13 settembre 2016

Reazione a catena, quiz tv a perdere

Reazione a catena. Puntata di sabato 10 settembre. Siamo all’ultima prova, il montepremi è di poco più di 8.000 euro. C’è da indovinare una parola che inizia per CO e finisce per O. Il primo vocabolo guida è SISTEMA. Ci era venuto di dire COMPLESSO, ma il secondo vocabolo guida è PARCO. Un “parco complesso”? […]
Società - 30 agosto 2016

Webete e neologismi. Come ti deformo (giovanilisticamente) l’italiano

I linguaggi delle nuove generazioni muovono i loro primi passi importanti, negli anni Quaranta e Cinquanta, fra Roma e Milano. E ancora oggi, fra i tanti giovani e giovanissimi che deformano scherzosamente l’italiano, un po’ per distinguersi e un po’ per nascondersi agli occhi degli adulti, milanesi e romani giocano un ruolo di primo piano. […]
Società - 28 luglio 2016

Pokémon Go, tutti pazzi per l’app del momento, compreso il capo dello Stato  

Cronaca di un successo non annunciato Le discussioni sul referendum, ha detto il presidente Mattarella alla cerimonia del Ventaglio, “mi sono apparse surreali, come la caccia ai Pokémon”. Ebbene sì: anche il capo dello Stato è stato folgorato sulla via del videogioco già scaricato 7 milioni e mezzo di volte. Il 14 luglio, alla vigilia dell’uscita in Italia […]
Piacere quotidiano - 8 maggio 2016

‘Indovina Chi’ in versione Beautiful. Ecco le parentele (e le tresche) tra le figurine

di Davide Careddu È il 1979. I signori Theo e Ora Coster, nella piovosa Gran Bretagna, ideano un gioco che è stato – da che ho memoria – un vero e proprio must per i bambini degli anni 90: Indovina Chi (nella versione d’oltre manica: Guess Who). Le regole sono semplici: io ti chiedo informazioni […]
Piacere quotidiano - 17 aprile 2016

Fumetti e giochi, ai festival i genitori quarantenni trascinano i figli

Di Massimo Arcangeli e Sandro Mariani Fino a una ventina di anni fa scrivere un post come questo sulle manifestazioni ludiche in Italia sarebbe stata un’impresa ardua: gli eventi di spessore che riuscivano a fare i numeri si contavano col contagocce, mentre buona parte degli appuntamenti si affidavano al buon cuore degli organizzatori e a un […]
Piacere quotidiano - 3 aprile 2016

Petaloso & co., giochiamo a inventare le parole

Nel 2015, approfittando delle celebrazioni per il 750° anno dalla nascita di Dante, geniale e raffinato neologista, abbiamo lanciato il Twittabolario, un progetto di costruzione per gioco di un dizionario di vocaboli o significati inventati. L’impresa, sviluppata insieme a Scritture brevi, una comunità di “twittarini” (fanno rima con canarini) creata da Francesca Chiusaroli, ha visto […]
Agricoltura, “un pc e un algoritmo per aumentare del 40% la produzione della frutta”
Genitori e figli, è peggio una parolaccia o una cattiveria?

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×