/ / di

Elisabetta Ambrosi Elisabetta Ambrosi

Elisabetta Ambrosi

Giornalista

Giornalista professionista e scrittrice, vivo a Roma. Nata con un dna liberale, cresciuta in un paese catto-comunista, allevata tra ostie consacrate, balli neocatecumenali e canti scout. A venti studiavo Kant sopra la cyclette e iniziavo un’analisi freudiana, a trenta scrivevo un libro contro gli psicoanalisti e mi ricordavo di avere un corpo. Il mio motto? Prendere sempre le cose sul serio, senza mai prendersi sul serio.
Oggi scrivo soprattutto per “Il Fatto” (su cui curo, con Lia Celi, lo spazio “Le Fattucchiere” sul Fatto del lunedì), ma anche per Vanity Fair.it, dove ho il blog Sexand(the)Stress e per D.Repubblica.it. Mi occupo di cultura, editoria, tv, lavoro e temi sociali, bioetica, questioni di genere, infanzia e qualche volta politica.
I miei libri: Non è un paese per giovani.L’anomalia italiana: una generazione senza voce (con A. Rosina, Marsilio editore), Inconscio Ladro. Malefatte degli psicoanalisti (La Lepre editore), Chi ha paura di Nichi Vendola? Le parole di un leader che appassiona e divide l’Italia (Marsilio editore), Mamma a modo mio. Guida pratica ed emotiva per neomamme fuori dal coro (Urra-Feltrinelli editore), Sos.Tata. Nuovi consigli, regole e ricette per crescere ed educare bambini consapevoli e felici (Feltrinelli editore), Guerriere. La resistenza delle nuove mamme italiane (Chiare Lettere editore).
Per conoscermi meglio:
www.elisabettaambrosi.com
Per scrivermi:
elisabetta.ambrosi@gmail.com
@bethambrosi

Blog di Elisabetta Ambrosi

Società - 19 febbraio 2017

Asili nido in Veneto, la norma anti-immigrati è apertamente razzista

asilo 675 nuova Non abiti, o non lavori, in Veneto da almeno quindici anni? Niente asilo nido. È la modernissima e liberale norma che il Consiglio Regionale Veneto, a maggioranza leghista, ha approvato pochi giorni fa. Due sono gli illuminati consiglieri che hanno presentato questo testo: Maurizio Conte e Giovanna Negro. Precedenza ai disabili, ovviamente, per dare un […]
Società - 11 febbraio 2017

Fedez, gli autografi mancati e la banalità del rap

fedez j-ax 675 È stata una mite signora di settantadue anni a denunciare il fatto, dopo aver visto bambini in lacrime di fronte al rifiuto di Fedex e J-Ax di firmare il diario o un foglio qualunque “perché solo i cd acquistati vengono firmati”. Una scena di quelle ad alto impatto emotivo, che portano con sé in maniera autoevidente […]
Lavoro & Precari - 4 febbraio 2017

Vitalizi ai politici, se 800 euro al mese vi sembran pochi

soldi_675 Ha preso carta e penna e scritto al direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio per criticare Renzi sulla sua battaglia strumentale – e su questo non ha torto – sul tema dei vitalizi, e per spiegare che quello che riceveranno un domani i parlamentari di oggi non è un vitalizio. Va chiamato, infatti, “trattamento […]
Società - 30 gennaio 2017

Maestra dimentica bimbo in cortile, ma forse gli iperprotettivi siamo noi

scuola bambini 675 La notizia è rimasta confinata nelle cronache locali. Eppure ha dell’incredibile. È successo a Roma, il 21 settembre 2015, in una scuola primaria vicino a Parco degli Acquedotti, in zona Tuscolana. Al termine della ricreazione, la maestra non fa l’appello prima del rientro in classe (ma perché si fa l’appello anche finita la ricreazione? Insegnanti, […]
Media & Regime - 21 gennaio 2017

Giornali, perché è giusto far pagare le notizie on-line

Newspapers covers following Donald Trump's presidential win November 9, 2016. Donald Trump has defeated Hillary Clinton to take the US presidency, stunning America and the world. Photo by Lionel Hahn/ABACAPRESS.com 5706272016 US Election Aftermath Newspapers CoversLe copertine dei giornali dopo la vittoria di TrumpLaPresse  -- Only Italy Il problema è l’abitudine. Per tutti noi (giornalisti compresi che gli altri giornali li leggono, e li usano, massicciamente), l’informazione on line è libera, aperta, gratuita. Nei giornali on line si può trovare tutto, il pezzo di cronaca come l’inchiesta, il commento come la vignetta. Dal punto di vista del cittadino, non c’è alcun motivo […]
Media & Regime - 13 gennaio 2017

L’Unità abbandonata, di cosa si stupisce Sergio Staino?

Foto Roberto Monaldo / LaPresse
13-06-2015 Roma
Politica
PD - Fabrizio Barca presenta i Luoghi Idea(li)
Nella foto Sergio Staino, Matteo Orfini

Photo Roberto Monaldo / LaPresse
13-06-2015 Rome (Italy)
Press conference by Fabrizio Barca
In the photo Sergio Staino, Matteo Orfini Antefatto: il disegnatore politico dell’Unità Sergio Staino, uno che in quanto tale dovrebbe avere come unico compito quello di prendere per i fondelli i potenti, in assoluta indipendenza e senza mai mettersi al caldo riparo della loro ala, decide un giorno, non tanto di lasciare finalmente, rendendosi conto che non si può essere davvero liberi […]
Festival di Sanremo 2017 - 5 gennaio 2017

Sanremo 2017, spot coi feti che cantano: più che ideologico, bruttissimo

Metti che un grandissimo cantante faccia un video in cui un feto canti sommessamente, accompagnato dalle note di un’orchestra, le parole di una sua canzone stupenda. Di sicuro, non ci sarebbe fan che si rivolterebbe, o che avrebbe da obiettare che è assurdo far cantare un feto, o che direbbe che la canzone è un ideologico inno alla […]
Società - 31 dicembre 2016

Licenziare il direttore anti-Babbo Natale? Roba da Medioevo

Santa Claus rides in his sleigh as he prepares for Christmas in the Arctic Circle near Rovaniemi, Finland December 15, 2016. REUTERS/Pawel Kopczynski   SEARCH "KOPCZYNSKI SANTA" FOR THIS STORY. SEARCH "THE WIDER IMAGE" FOR ALL STORIES Premessa: sono un genitore che ogni anno si arrabatta felicemente per creare la piccola messinscena di Babbo Natale ai propri figli:  bicchiere di vino lasciato e svuotato nella notte, pane e salsiccia (o formaggio) fatti sparire appena i bambini vanno a letto per lasciare solo bricioline, finestra rigorosamente aperta, carta per i giochi comprata nel negozio […]
Politica - 23 dicembre 2016

Se Poletti resta, che almeno si dimetta il figlio

manuel-poletti-675 Visto che, a quanto pare, il ministro del Lavoro Poletti non intende dimettersi, nonostante la frase scandalosa sui giovani all’estero e l’imbarazzante situazione lavorativa di suo figlio Manuel, presidente della Cooperativa Media Romagna e direttore della sconosciuta testata Setteserequi – 5000 copie diffuse, chissà quante davvero vendute, al giorno e fruitrice di circa 500.000 euro di fondi pubblici in tre […]
Lavoro & Precari - 20 dicembre 2016

Poletti come Scajola: che ne sa il ministro di quei centomila (giovani) rompicoglioni?

Foto LaPresse - Belen Sivori
21/11/2016 Torino, Italia
Cronaca
Torino, incontro Elea "L'Europa è una Unione fondata sul lavoro?" Partecipa il ministro del Lavoro Giuliano Poletti
Nella foto: Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Photo LaPresse - Belen Sivori
21/11/2016 Turin, Italy
News
Turin, meeting "L'Europa è una Unione fondata sul lavoro?"
In the pic: Giuliano Poletti Il parallelismo mi è venuto immediatamente in mente, perché la sensazione che ho provato di rabbia, anzi quasi di odio verso una frase il cui senso infame era simile – con le dovute differenze – a quella di qualche anno fa: i giovani partiti in massa, fuggiti da un paese che offre ai migliori tra loro, iperformati e […]
“In Marocco abbiamo aperto una yogurteria biologica e viviamo con poco. In Italia stress e fretta”
Ragazzo suicida a Lavagna, la lezione che dobbiamo trarne

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×