/ / di

Andrea D'Ambra Andrea D'Ambra

Andrea D'Ambra

Interprete/Traduttore

Interprete, Travel Blogger

Laureato in Scienze politiche con tesi in Diritto dell’Unione europea e in Interpretazione di conferenza e Traduzione presso la Scuola interpreti di Trieste.

Promotore nel 2006 della petizione per l’abolizione dei costi di ricarica che in pochi mesi raggiunge quota 820mila firme online e grazie anche all’intervento da me sollecitato della Commissione europea, e dopo una campagna online di diversi mesi (senza l’aiuto dei social network) porta all’abolizione che rappresentavano un’anomalia tutta italiana che costava agli italiani due miliardi di euro l’anno.

Nel 2007 fondo l’Associazione dei Consumatori “Generazione Attiva”. In tale veste ho denunciato all’Antitrust le innumerevoli pratiche scorrette e/o pubblicità ingannevoli che quotidianamente molestano i consumatori, ottenendo sanzioni per un ammontare totale di diverse centinaia di migliaia di euro. Mi sono tra l’altro fatto promotore di un appello, affinché le multe per questo tipo di pratiche venissero inasprite e calcolate in base al fatturato delle aziende. Appello sottoscritto e condiviso dall’allora presidente dell’Antitrust Catricalà che inserì la proposta nella sua relazione annuale presso la Camera dei Deputati nel giugno di quello stesso anno.

Autore dell’hashtag twitter #celochiedeleuropa e diversi articoli con lo scopo di divulgare un’informazione veritiera sull’Unione europea e sbugiardare i politici che usano quel ritornello per giustificare iniziative assurde ed impopolari mai chieste da Bruxelles.

Ideatore della petizione al Parlamento europeo per una legge europea che stabilisca l’ineleggibilità dei condannati e il divieto di candidature multiple per le stesse persone in più circoscrizioni. In tale veste sono stato invitato al Parlamento europeo dove ho avuto modo di illustrarla e raccogliere adesioni trasversali.

Appassionato di diritto e sensibile alle discriminazioni. Autore della “Guida per l’iscrizione anagrafica dei cittadini europei” che dal 2011 ha aiutato migliaia di cittadini europei a districarsi nel groviglio della burocrazia italiana e conoscere i loro diritti derivanti dalle norme europee e ottenuto il plauso del Presidente dell’associazione degli operatori demografici associati DeA.

Mia la denuncia che ha portato l’Antitrust ha sanzionare nel 2015 con una maxi multa da 15 milioni di euro il cartello degli armatori privati del golfo di Napoli per intesa restrittiva della concorrenza.

Autore di numerose denunce alla Commissione europea che hanno portato all’apertura di diverse procedure d’infrazione, sono un convinto europeista e credo che da questa possa venire molto del cambiamento necessario per il nostro Paese. Sensibile alle tematiche ambientali sono appassionato a tutto ciò che attiene alle nuove tecnologie, amo le lingue.

Scrivo anche su www.andreadambra.eu e condivido i miei racconti di viaggio su www.mapandfork.com

Twitter: @adambra

Blog di Andrea D'Ambra

Mondo - 24 aprile 2017

Elezioni Francia, la finta svolta del fedelissimo di Hollande

Trascorsa qualche ora dallo spoglio del primo turno delle elezioni presidenziali francesi è interessante leggere i commenti e le “analisi” del voto. A giudicare dalla maggior parte delle prime pagine e dei titoli dei giornali italiani gli elettori francesi avrebbero “voltato pagina” scegliendo di portare al secondo turno Emmanuel Macron e Marine Le Pen. Notevole […]
Media & Regime - 28 marzo 2017

Stampa italiana, date ai traduttori quel che è dei traduttori

Da interprete o traduttore si ha senz’altro una sensibilità maggiore verso le proprie lingue di lavoro così come verso la cultura e l’attualità dei paesi con i quali si lavora. Leggendo la stampa italiana capita regolarmente di trovare termini (più che traduzioni) che spesso e volentieri sono veri e propri neologismi o scelte traduttive stravaganti che non trovano […]
Mondo - 6 marzo 2017

Francia: dopo la strage del Rana Plaza, una legge per responsabilizzare le multinazionali

Nell’aprile del 2013 in Bangladesh, l’edificio Rana Plaza adibito a industria tessile, crollava portandosi sotto le sue macerie 1134 operai e ferendone diverse centinaia. Tutti lavoravano per famose marche occidentali o per i loro fornitori, rendendo il Rana Plaza il simbolo di ciò che di peggio possa produrre la globalizzazione. Oltre ad aver perso la […]
Ambiente & Veleni - 2 marzo 2017

Colorante caramello, un rischio nascosto in molti alimenti

La notizia non è recente, ma non ha avuto la giusta risonanza sui mezzi di informazione italiani. Eppure, viste le possibili conseguenze sulla salute pubblica, forse un po’ di inchiostro in più non avrebbe guastato (gli industriali del settore non converranno, ma qui parliamo di un bene collettivo, la salute pubblica per l’appunto, che dovrebbe […]
Zonaeuro - 8 gennaio 2017

Grillo-Ukip, l’alleanza non poteva reggere. E l’Alde è un altro errore

Il tempo è galantuomo… quando all’indomani delle Europee cercavo con una lettera di far capire a Beppe Grillo (insieme ad amici che, nel Movimento sin dalla sua fondazione, sapevano cosa fosse il M5S e di che pasta fossero fatti Farage e i suoi) che fare gruppo con l’estremista anti-europeista inglese e i suoi compagni (descritto come il […]
Mondo - 30 novembre 2016

Usa, granate e blindati contro i nativi americani che proteggono la propria terra

Nativi americani che vengono attaccati con cani e spray al peperoncino mentre tentano di difendere la loro terra da un progetto di 3.8 miliardi di dollari. Sono queste le immagini trasmesse da un sito francese che mi hanno spinto ad approfondire l’argomento, cui finora, purtroppo, i media italiani non sembrano interessati. Il progetto si chiama […]
Economia & Lobby - 15 ottobre 2016

Trasporti marittimi, annullata la maximulta agli armatori napoletani. Giustizia è fatta?

Dopo tanta attesa, ad inizio settembre il Consiglio di Stato ha annullato la maxi multa dell’Antitrust contro il presunto cartello degli armatori privati del Golfo di Napoli (secondo il Garante, invece di farsi concorrenza si mettevano d’accordo). Giustizia è fatta? In attesa di conoscere nel dettaglio le motivazioni, ecco alcuni elementi che fanno riflettere sul regime di piena […]
Viaggi - 25 agosto 2016

Viaggi: alla scoperta del Lussemburgo

Quando abbiamo annunciato in giro che la nostra prossima meta sarebbe stata il Lussemburgo la prima risposta è stata “C’è qualcosa da vedere in Lussemburgo a parte le banche?” A dire il vero, neanche noi sapevamo molto di questo piccolo paese nel cuore d’Europa prima di organizzare il viaggio, ma abbiamo approfittato della vicinanza da Strasburgo (nostra […]
Viaggi - 14 luglio 2016

L’aereo ha tre ore di ritardo o è cancellato? Vi spettano fino a 600 euro

Estate, tempo di vacanze e di viaggi verso le destinazioni più varie. Molti sono quelli che per raggiungere la propria meta prendono l’aereo e non passa giorno senza che si registrino cancellazioni, sovraprenotazioni o ritardi superiori alle tre ore. Quando a farne le spese è il proprio volo si perde la pazienza, ci si arrabbia, ci si […]
Viaggi - 30 maggio 2016

Viaggi: Da Briga a Coira passando per Poschiavo: la Svizzera in treno panoramico

Il tour panoramico svizzero in treno comincia da Briga, nel cantone svizzero del Vallese, a mezz’ora da Domodossola. Esploriamo il centro storico ricco di storia, opere moderne come la chiesa o oggetti curiosi come un tronco dalle sembianze umane crivellato di chiodi, che una volta gli abitanti usavano per protestare contro le decisioni del governo. Quello […]
Ecco cosa succede se filmi i paramilitari. Le immagini choc dal Venezuela
Elezioni Francia, otto riflessioni in vista del secondo turno di Presidenziali

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×