/ / di

Domenico De Felice Domenico De Felice

Domenico De Felice

Medico, opinionista di sanità sociale

Sono nato a Milano il 14 luglio 1954, oculista in strutture pubbliche, private accreditate e private dal 1981 sempre a Milano.Nel 2003 ho deciso di fare uno studio statistico, insieme al Politecnico di Milano, sulle possibili complicanze di un intervento oculistico. Pubblico un primo articolo su Viscochirurgia della Fabiano Editore nel settembre 2003;  poi un secondo nel settembre 2008 sulla stessa rivista, cercando di spiegare che avevo trovato un metodo nuovo di controllo sanitario, non sulle cartelle cliniche, come fanno ora i Nuclei Operativi di Controllo, ma sui pazienti. Controllo inteso non come metodo coercitivo ma come certezza di onestà. I pazienti ne hanno il diritto, i medici il dovere. Nessuno sembra accorgersene. Le Istituzioni rimangono assenti. Da lì inizia la mia “battaglia” per contribuire allo sviluppo di una sanità “sana”. Pubblico due libri (Ci sarà un futuro? Una sanità migliore in un mondo miglioreCom’è andata a finire?), mi intervista anche Report nella trasmissione del 2 maggio 2010 “La prestazione”, a Current Tv nel luglio dello stesso anno ed in altre televisioni locali lombarde. Questa nuova avventura ha come obbiettivo una visione della “sanità orizzontale” in cui i pazienti, gli operatori sanitari e le Istituzioni preposte si pongano sullo stesso piano, ognuno nel proprio ruolo, in modo da abbattere la concezione di “sanità verticale” in cui sopra sta chi può, Istituzioni, primari, medici, infermieri ecc. e sotto chi deve, i pazienti. Questi concetti si equiparano a quelli di “società orizzontale” e “società verticale” che sono il perno dell’associazione  Sulle regole di Gherardo Colombo della quale mi onoro di far parte nel gruppo sanità. “Solo chi è così folle da pensare di cambiare il mondo lo cambia davvero” (M. Gandhi)

www.sanitasana.com

Blog di Domenico De Felice

Società - 10 maggio 2017

Corruzione e sanità, i medici onesti difendano il mestiere più bello del mondo

Da tempo la cronaca ci porta alla ribalta casi di malasanità che spesso si ricollegano a quotati professionisti che parrebbero più soggetti malavitosi intrecciati con politici, aziende farmaceutiche e di strumentario medico. Non bisogna dimenticare il caso Brega Massone della Santa Rita di Milano. Il caso San Raffaele di Don Verzé. Il caso Stamina, tornato […]
Società - 28 aprile 2017

Vaccini, lo scivolone di Report deve servire a migliorare la farmacovigilanza

Come molti cittadini italiani ammiro in modo smisurato la trasmissione Report che mi ha dato voce la prima volta nel 2010 con Alberto Nerazzini, la seconda volta nel 2013 con Giorgio Mottola e la terza nel 2015 con Sabrina Giannini. Per questo motivo mi ha molto stupito che il nuovo conduttore, Sigfrido Ranucci, abbia mandato in onda […]
Società - 25 aprile 2017

La sanità non funziona e il silenzio dei cittadini premia i politici

Spesso i cittadini si lamentano che le cose non vanno bene. La sinistra si lamenta con la destra e la destra con la sinistra, mentre il centro si bilancia fra destra e sinistra in uno splendido equilibrio. I nuovi movimenti non hanno ancora potere effettivo. Quel che è vero è che il cittadino pensa esclusivamente […]
Società - 17 aprile 2017

Maternità, nasce a Milano il progetto di sostegno gratuito alle mamme

La maternità ha subito una trasformazione nel tempo. Come rilevato dal rapporto annuale Istat sulla condizione del Paese, negli ultimi anni si è assistito a un significativo slittamento in avanti del calendario riproduttivo: l’età media del parto continua ad elevarsi (31,6 anni nel 2015), così come cresce il numero delle famiglie monogenitoriali, composte in prevalenza da mamma e bambino. Le […]
Società - 7 aprile 2017

Farmaci, l’eterno dilemma: specifici o generici?

La farmaceutica ha costi enormi per il sistema sanitario, occorre quindi avere il prezzo migliore a parità di equivalenza terapeutica per il cittadino-paziente. Da tempo esprimo dubbi sulla bioequivalenza dei generici. Proprio in questi giorni l’Unione europea ha sospeso 300 prodotti generici per inaffidabilità. Da tempo scrivo che occorrerebbe proporre la commercializzazione di farmaci “specifici” con costi […]
Cinema - 30 marzo 2017

Cinema ed eutanasia, la libertà è ‘La natura delle cose’

Tempo fa, scrissi della mia esperienza da medico sul fine vita, argomento tornato alla ribalta con il caso di Fabiano Antoniani, accompagnato in Svizzera per poter morire dignitosamente attraverso l’eutanasia, pratica legale nel paese elvetico dove il dj – rimasto cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale nel 2014 – era stato portato dal radicale Marco Cappato dell’Associazione […]
Società - 25 marzo 2017

Dualismo tra sanità pubblica e privata accreditata: solo il controllo delle prestazioni ci salverà

Nei giorni scorsi mi ha contattato la redazione di PresaDiretta, il programma televisivo su Rai3, per un’intervista sul mio modo di fare sanità e di dare salute al cittadino. Poi non li ho più sentiti forse per mancanza di tempo. Ho deciso di riassumere quello che avrei detto sul dualismo fra sanità pubblica e privata […]
Economia & Lobby - 14 marzo 2017

Avastin-Lucentis, io non mollo e continuo a chiedere: ministra Lorenzin, a che punto è?

Da quando scrivo per questo sito ho più volte citato una delle questioni più eclatanti e irrisolte, il caso Avastin-Lucentis due farmaci oculistici prodotti dalla Novartis/Roche. Questi i fatti. L’Antitrust ha inflitto una multa per accordo di cartello alla Novartis-Roche, l’Organizzazione mondiale della sanità non ha inserito il Lucentis fra i farmaci indispensabili per la […]
Società - 17 febbraio 2017

Farmaci: ministro Lorenzin quanti devono essere i morti prima di ritirare Actos?

Ho preso spunto per titolare questo mio post dal libro scritto dalla dottoressa Irène Frachon Mediator 150mg: combien de morts? da cui prende spunto il film uscito in Italia nei giorni scorsi dal titolo 150 milligrammi. La storia di questo film, che ho visto, è sovrapponibile alla storia del Pioglitazone, il cui farmaco principe commerciale è Actos, […]
Società - 2 febbraio 2017

Sanità e acquisti centralizzati, risparmio corrisponde a qualità?

Sono esterrefatto. Ho letto con molta attenzione le oltre duecento pagine del bando “centralizzato” per i reparti di oculistica degli ospedali pubblici della regione Lombardia sul sito di Arca (Azienda Regionale Centrale Acquisti) in scadenza il 26 gennaio 2017, ora prorogato al 20 febbraio. Fermo restando che sono assolutamente d’accordo sulla centralizzazione degli ordini di […]
Politica, destra o sinistra? Non è solo ideologia. È personalità
Successo, state alla larga dagli ipocriti. Pensate con la vostra testa

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×