/ / di

Domenico De Felice Domenico De Felice

Domenico De Felice

Medico, opinionista di sanità sociale

Sono nato a Milano il 14 luglio 1954, oculista in strutture pubbliche, private accreditate e private dal 1981 sempre a Milano.Nel 2003 ho deciso di fare uno studio statistico, insieme al Politecnico di Milano, sulle possibili complicanze di un intervento oculistico. Pubblico un primo articolo su Viscochirurgia della Fabiano Editore nel settembre 2003;  poi un secondo nel settembre 2008 sulla stessa rivista, cercando di spiegare che avevo trovato un metodo nuovo di controllo sanitario, non sulle cartelle cliniche, come fanno ora i Nuclei Operativi di Controllo, ma sui pazienti. Controllo inteso non come metodo coercitivo ma come certezza di onestà. I pazienti ne hanno il diritto, i medici il dovere. Nessuno sembra accorgersene. Le Istituzioni rimangono assenti. Da lì inizia la mia “battaglia” per contribuire allo sviluppo di una sanità “sana”. Pubblico due libri (Ci sarà un futuro? Una sanità migliore in un mondo miglioreCom’è andata a finire?), mi intervista anche Report nella trasmissione del 2 maggio 2010 “La prestazione”, a Current Tv nel luglio dello stesso anno ed in altre televisioni locali lombarde. Questa nuova avventura ha come obbiettivo una visione della “sanità orizzontale” in cui i pazienti, gli operatori sanitari e le Istituzioni preposte si pongano sullo stesso piano, ognuno nel proprio ruolo, in modo da abbattere la concezione di “sanità verticale” in cui sopra sta chi può, Istituzioni, primari, medici, infermieri ecc. e sotto chi deve, i pazienti. Questi concetti si equiparano a quelli di “società orizzontale” e “società verticale” che sono il perno dell’associazione  Sulle regole di Gherardo Colombo della quale mi onoro di far parte nel gruppo sanità. “Solo chi è così folle da pensare di cambiare il mondo lo cambia davvero” (M. Gandhi)

www.sanitasana.com

Post di Domenico De Felice

Società - 20 maggio 2015

Farmaci ‘specifici’ o generici: perché non c’è chiarezza? Il caso della medicina oculistica

farmaci 675 Ho scritto più di una volta dalle pagine di questo spazio il mio dubbio sull’equivalenza assoluta terapeutica fra farmaco e generico. Molto si è parlato inutilmente in queste settimane di prevenzione e diagnosi precoce per i tumori della mammella fra la Lorenzin, Grillo e Renzi con un intercalare più da campagna elettorale che interesse vero per […]
Società - 7 maggio 2015

Sanità, i controlli sono alla base di un sistema sanitario vincente

Come ho spiegato in un mio recente post in Regione Lombardia si vorrebbe attivare una “nuova” agenzia per il controllo delle prestazioni sanitarie senza sapere bene come, chi e che cosa controlleranno nel caso in cui l’ennesima riforma sanitaria, alla sua terza stesura, prendesse finalmente forma. Un recente studio ha evidenziato come i Paesi scandinavi, fra […]
Blog - 5 maggio 2015

Una sanità pulita per la salute dei cittadini

Il 5 maggio si festeggia la giornata mondiale della pulizia delle mani. Al Sant’Orsola di Bologna un bravo medico insegna quotidianamente a colleghi ed operatori sanitari “come” lavarsi le mani. Così facendo ha ridotto notevolmente (0,4 ogni 10 mila rispetto alle 3 ogni 10 mila) le infezioni ospedaliere. Una rielaborazione in chiave moderna di un […]
Società - 2 maggio 2015

Un valido sistema di controllo delle prestazioni sanitarie: quando in Italia?

Ho letto, grazie alla segnalazione dell’amico collega dott. Paolo Banfi, come negli Usa sia molto facile perdere l’accreditamento dopo un controllo sulle mammografie eseguite in un centro della California dove lo standard qualitativo alto deve essere garantito da apparecchiature di diagnostica adeguate con medici preparati che le leggono. Al contrario, se ciò non avviene, o si […]
Società - 24 aprile 2015

Riforma sanitaria in Lombardia: ancora la solita rielaborazione?

farmaci 675 Ho assistito ieri con interesse alla riunione del gruppo sanità della Lega Nord che si è tenuto al Novotel di Milano. Mi sarei aspettato, dopo la terza rielaborazione della riforma scritta e ‘sponsorizzata’ proprio dalla Lega e dal suo massimo esponente Roberto Maroni, che ci fosse maggiore chiarezza su tutti i punti. In realtà ho ascoltato numerosi […]
Società - 17 aprile 2015

Renzi: quando sarà #lavoltabuona che vorrà ascoltarmi?

renzi def 675 Da circa quaranta giorni, ogni mattina, sul mio profilo Twitter @defelicemilano, lancio due cinguettii nella speranza che @matteorenzi li ascolti. Questi i due tweet: – #historyhealth, ognuno il proprio nessuno il nostro diario della salute. @matteorenzi vuole ricevermi? #sanitainformatica #lavoltabuona – History Health @matteorenzi vuole ricevermi? #sanitainformatica #lavoltabuona Se Renzi mi ricevesse gli spiegherei come la gestione […]
Società - 8 aprile 2015

Medici, turni massacranti e faccendieri di salute

medici675 Da tempo si parla di turni massacranti a cui sarebbero sottoposti i medici del Ssn, rifacendosi alla direttiva europea riguardo i lavoratori dipendenti (2003/88/Ce) che stabiliva come tetto massimo 48 ore di lavoro settimanale (straordinario compreso) ed un periodo di riposo giornaliero di 11 ore. L’Italia, pur recependo la direttiva con la Legge Finanziaria 2008 (224/2007) […]
Società - 4 aprile 2015

Riforma sanità, Regione Lombardia ci riprova. Buona l’ultima?

roberto maroni 675 Ormai siamo alle comiche. Dopo la prima stesura, ricusata per mancanza della previsione di spesa, e la seconda scrittura di qualche mese fa, contestata dalla stessa maggioranza che appoggia il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, nei giorni scorsi è stata presentata una nuova bozza di riforma sanitaria che sostanzialmente ricalca la precedente pur con […]
Società - 24 marzo 2015

Sanità, chi avrà il coraggio di ridurre le spese?

sanità La spesa sanitaria in Italia, secondo gli ultimi dati, ammonta al 9,2% del Pil. Questa spesa è assolutamente eccessiva, se paragonata alla qualità dell’erogazione, che vede nel Belpaese, purtroppo, una sanità a macchie di leopardo. E’ necessaria una riduzione del 20% nei prossimi cinque anni. Stabilito questo, la difficoltà sta nel metterlo in pratica, giacché […]
Società - 19 marzo 2015

Regione Lombardia-Maugeri, accordo con soldi pubblici. Formigoni non ha nulla da dire?

regione-lombardia 675 Uno degli scandali più grandi della sanità lombarda riguarda la Maugeri che ha patteggiato ammettendo di aver pagato la Regione per ottenere prestazioni. In questa vicenda l’ex governatore Formigoni è rinviato a giudizio per associazione a delinquere e corruzione. La nuova giunta Maroni ha chiesto alla direzione della Maugeri un maxi risarcimento di 230 milioni di euro […]

•Ultima ora•

×