“Qual è il motivo per cui l’assessore Sgarbi deve ricevere la cittadinanza onoraria? Forse per le sue assenze in consiglio? Per aver interrotto il completamento della Data?”. Bastano queste poche domande a fare andare su tutte le furie Vittorio Sgarbi, durante il consiglio comunale di Urbino. La scena è stata ripresa dalle telecamere del Comune e risale alla seduta di lunedì 29 maggio. Sgarbi, in aula come assessore alla Rivoluzione, non riesce a trattenersi e interrompe il discorso del consigliere comunale Federico Scaramucci (Pd), lasciandosi poi andare a un fiume di insulti. “Imbecille, coglione, ignorante” sono solo alcuni degli epiteti scelti per Scaramucci “reo” di aver posto dei dubbi sui suoi meriti in giunta. Poco prima il sindaco, Maurizio Gambini, aveva proposto al consiglio il conferimento della cittadinanza onoraria al critico d’arte, proprio per il contributo dato alla città.