La Giulia avrà anche una “sorella” station wagon. La notizia non è confermata ufficialmente da FCA ma è di quelle attendibili vista la fonte, ovvero il sito specializzato AutomotiveNews.

Se ne parlava da tempo, in realtà, ragionando sulla necessità di affiancare una versione giardinetta a quella berlina, per spingere le vendite nel vecchio continente e soprattutto su quelle piazze (come l’Italia) dove le familiari hanno ancora un loro seguito.

Dunque non negli Stati Uniti probabilmente, paese divenuto refrattario a questo tipo di architettura, ma come dicevamo in Europa si. E forse già dal prossimo anno. Perché nel segmento premium europeo le station wagon pesano per il 42% delle vendite, e dunque la Giulia berlina da sola non può farcela contro le corazzate del lusso tedesche. Sebbene non si stia comportando male dal punto di vista commerciale.

In Europa nei primi nove mesi dell’anno è stata venduta in 5.105 esemplari, collocandosi al quinto posto dietro a Mercedes Classe C, Bmw Serie 3, Audi A4 e Jaguar XE: tutte disponibili nella variante wagon, tranne l’inglese. Mentre proprio nel mese di settembre è andata a rosicchiare una posizione, piazzandosi al quarto posto subito dietro le teutoniche.