Da Sergio Mattarella, fino al presidente del Senato Pietro Grasso e Roberto Benigni. Tanti i politici, gli artisti e gli intellettuali che hanno partecipato ai funerali di Carlo Azeglio Ciampi, ex Capo dello Stato morto venerdì scorso all’età di 95 anni. Presenti nella parrocchia di San Saturnino a Roma anche la presidente della Camera Laura Boldrini, il governatore di Bankitalia Ignazio Visco e Mario Draghi e l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Assente Matteo Renzi, che si trova a New York per l’assemblea generale dell’Onu.

“Ciampi è stato un padre – ha detto Benigni nel corso della cerimonia in forma privata officiata da Monsignor Vincenzo Paglia -. Un uomo con una onestà e un’integrità morale incredibili. Se mi dicessero chi vuoi imitare, ecco io direi Ciampi. E’ stato un miracolo: è passato da essere un semplice impiegato con la sua famiglia, prima governatore di Bankitalia e poi a presidente della Repubblica”. E’ intervenuto anche il Capo dello Stato Sergio Mattarella che ha ricordato come di lui si cogliesse “subito l’autorevolezza, naturale, non costruita, unita alla chiarezza d’analisi e alla serenità nel valutare le proposte altrui. Due doti che si accompagnavano alla fermezza nel difendere la moneta e garantire la tutela dei risparmiatori“. E ha aggiunto che “era, nel governo, un punto di riferimento per tutti”. Per l’ex premier Romano Prodi, Ciampi è stato”un convinto europeista, una persona incredibile” che “si imponeva sottovoce ma con la convinzione delle cose che conosceva e in cui credeva. Dialogava e sentiva tutti. Gli abbiamo voluto bene”.

Franca Ciampi mentre Monsignor Paglia dava l’ultima benedizione ha accarezzato il feretro e ringraziato la folla. Davanti alla chiesa è stato esposto un cartello con la scritta: “Ciampi, sei stato l’onore della patria e della famiglia”.