La neosindaca di Torino Chiara Appendino ha annullato tutti gli impegni pubblici a causa di una tracheo bronchite. In mattinata si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano con la febbre alta, la tosse e i sintomi influenzali che si erano già manifestati dopo il ballottaggio. I medici le hanno consigliato tre giorni di riposo assoluto.

Per precauzione, i medici – gli stessi che l’hanno seguita durante la sua recente gravidanza – hanno sottoposto la prima cittadina agli esami del sangue e alle lastre ai polmoni, che hanno escluso infezioni. Sono stati quindi annullati tutti gli impegni di oggi, San Giovanni, patrono di Torino. La sindaca non è quindi presente alla Messa in Duomo di questa mattina e questa sera non parteciperà allo spettacolo pirotecnico sulle rive del Po. La Appendino è stata dimessa dall’ospedale subito dopo gli esami.