La polizia di Stato di Avellino li ha sorpresi tramite pedinamenti e filmati con telecamere nascoste: si tratta di 21 dipendenti dell’Asl di Avellino sorpresi a timbrare per poi assentarsi dal posto di lavoro. Così sono stati eseguiti 21 provvedimenti cautelari di sospensione dal servizio e i dipendenti indagati per il reato di truffa. I ‘fannulloni‘ potevano contare sulla complicità di colleghi che timbravano in molti casi al posto loro. Gli investigatori hanno rilevato il comportamento di una guardia giurata predisposta alla vigilanza interna, che con un cacciavite ha tentato di rimuovere una delle microcamere nascoste. In uno dei tanti filmati si vede anche un dipendente che scherza con il lettore badge e prima lo saluta con la mano e poi gli indirizza il dito medio per irridere i controlli. Intanto il commissario straordinario della Asl di Avellino, Mario Ferrante, annuncia: “Fatte le dovute verifiche, avvierò i licenziamenti