L’edizione numero 73 dell’Eicma di Milano aprirà al pubblico giovedì 19 novembre, mentre oggi e domani i padiglioni della fiera milanese saranno brulicanti di addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. Anche nel 2015, infatti, la “Esposizione mondiale del motociclismo” si conferma come il più importante appuntamento del settore, con ben 1.412 espositori e un numero di visitatori stimato in almeno 600.000. Del resto non potrebbe essere diversamente, visto che l’Italia vale il 53% del fatturato europeo dell’industria delle due ruote. Le protagoniste, quindi, sono sempre le moto, le cui vendite, insieme agli scooter, sono ripartite nei primi mesi del 2015 (+8,7% sul 2014). A Eicma ce ne sono davvero tante, ma soprattutto ci sono novità interessanti che seguono gli ultimi trend del mercato. È impossibile non notare, infatti, la massiccia presenza delle cosiddette “café racer”, che ogni marchio interpreta un po’ a modo suo.

Sono motociclette scarenate, dallo stile retrò e dagli allestimenti aggressivi, alcune declinate più in chiave scrambler, come la BMW omonima e la Moto Guzzi V7 II Stornello, altre invece guardano al mondo custom, come l’inedita Moto Guzzi V9 (Bobber e Roamer). Poi c’è Yamaha, che con la XSR900 riprende lo stile degli anni Settanta e lo unisce alla meccanica della MT-09, mentre Triumph con le versioni derivate della Bonneville attinge direttamente al proprio passato. Un’altra tendenza che ormai è diventata una certezza sono le moto di medio-piccola cilindrata, sparite per diversi lustri (sono lontani i tempi della Moto Morini 3 ½) e ora ritornate in grande stile, come dimostra l’impegno tanto di BMW con la monocilindirca G310R, quanto di Ducati con la Scrambler Sixty2 400. A proposito, la presenza di Borgo Panigale in questo Eicma è massiccia. Oltre alla “scramblerina”, c’è finalmente la Multistrada 1.200 Enduro con la ruota anteriore da 19 pollici, ma anche una nuova X Diavel con uno stile custom particolarmente estremo.

Ma non è tutto, perché Ducati presenta anche la Panigale 959, i nuovi motori 937 per la Hyperstrada e la Hypermotard e un’altra versione speciale della Scrambler, la Flat Track Pro. Cambiando genere, si passa alle sportive, con Suzuki che ha completamente rinnovato la GSX-R 1.000 e Kawasaki che non è rimasta a guardare, presentando la versione 2016 della ZX-10 R con diverse modifiche “sottopelle”. Dall’Italia arriva, invece, la versione 2016 della Aprilia RSV4 RF, mentre Yamaha ha svestito la YZF-R1 per farla diventare MT-10, una maxi-naked in stile Mazinga. L’Eicma 2015, poi, sarà ricordato come il Salone del ritorno della Africa Twin, che dopo dodici anni di assenza è diventata 1.000 ma è rimasta fedele alla formula originale. È la novità principale della Honda, insieme alla Integra che viene rinnovata. Del tutto inaspettato, infine, è il ritorno della Suzuki SV650 che mancava addirittura dal 2009. Quanto agli scooter, le novità vere si concentrano nello stand Piaggio, dove sono in mostra la nuova generazione di Liberty e l’inedito Medley 125-150 a ruote alte.

Eicma 2015, guida pratica

Dove: Fiera Milano a Rho
Quando: per il pubblico, da giovedì 19 a domenica 22 novembre
Orari: dalle 10 alle 18.30. Venerdì 20 orario prolungato fino alle 22
Come arrivare:
– in auto, dalle autostrade A7-Genova, A1 Bologna e A4-Torino, tangenziale ovest direzione nord, uscita fieramilano. Dall’autostrada A4-Venezia: uscita Pero-fieramilano. Dalle autostrade A8-Varese e A9-Como: dalla barriera di Milano nord direzione A4-Venezia e uscita fieramilano. Da Milano:
 autostrada A8 direzione Varese-Como, uscita fieramilano, autostrada A4 direzione Torino, uscita Pero-fieramilano;
– in treno, stazione Rho-Fiera Milano (da cui si arriva alla fiera a piedi), oppure fino alle stazioni ferroviarie milanesi e poi con la metropolitana
– in metro, linea rossa, fermata Rho Fiera: attenzione, il biglietto urbano non è valido, bisogna munirsi di quello da 2,50 euro (nei giorni di fiera, all’arrivo del treno i controllori Atm verificano a tappeto i biglietti).
Ulteriori dettagli su come raggiungere l’Eicma sul sito della Fiera Milano
Prezzo biglietti ingresso: intero 21 euro. Gruppi (scuole, associazioni motociclistiche, motoclub) 14 euro. Bambini da 0 a 8 anni gratis, da 9 a 13 anni (e over 65) 12 euro, da 14 a 17 anni anni 15 euro. Ingresso serale venerdì 20 dopo le 18, 12 euro.
Dove comprare i biglietti: alle casse di Fiera Milano; prevendita sui siti www.eicma.it e www.ticketone.it