Finalmente ci siamo. Anche quest’anno i cinematti su Facebook gruppo social di appassionati cinefili che ormai ha superato il traguardo dei 44000 iscritti, si incontrano con il loro raduno nazionale per festeggiare l’amore per la settima arte.

L’appuntamento per tutti è venerdì 18 settembre a partire dalle 19,30 al cinema Beltrade di Milano. Arriveranno da tutta Italia per conoscersi e ri-conoscersi animati dallo spirito cinematto della condivisione. Sì, i cinematti non sono virtuali e come in un pic nic collettivo di fine estate ognuno porterà qualcosa da bere , da mangiare o da offrire , solo che il tutto si svolge in un cinema ( e dove altrimenti? ) location perfetta che meglio si presta al tipo di festa. E dopo, intorno alle 21,40 tutti in sala per assistere ad uno dei film più amati dal gruppo, ovvero Frankenstein Junior, il capolavoro di Mel Brooks in versione originale restaurata con i sottotitoli in italiano.

Insomma una grande occasione per stare insieme, per scoprirsi, per dimostrare che se usati intelligentemente i social possono essere una utile risorsa di crescita per la propria curiosità e di confronto delle proprie opinioni. E questa festa sarà anche una opportunità per ripercorrere insieme la stagione cinematografica appena conclusa che i cinematti hanno voluto salutare con un sondaggio nel quale si chiedeva a ciascuno di indicare il film più amato.

Un risultato che ha premiato 3 opere molto diverse tra loro ma rappresentative dell’anima del gruppo. Birdman, il più gettonato ha soddisfatto il pubblico che cerca un cinema meno convenzionale e ha convinto con il suo stile virtuoso e graffiante, seguito da Mommy, melodramma pop dell’astro nascente Xavier Dolan amatissimo dai cinematti più sofisticati che ha raccontato una storia devastante da lasciare senza fiato e infine sul gradino  più basso Interstellar un tipico prodotto Hollywoodiano che ha fatto discutere fin dalla sua uscita nelle sale e ha provocato litigi furiosi spaccando in pubblico in favorevoli o contrari: film geniale o da evitare come la peste?

Un gruppo che dunque si conferma popolare, composto da persone che fruiscono del cinema in modo differente, spesso opposto ma dove possono convivere le diverse passioni ed energie nel rispetto delle opinioni altrui. E allora tutti quanti siete invitati a questa serata, se non siete cinematti potete diventarlo, partecipando con amici e parenti…vi aspettiamo…che dite? Si può fare?