La Kia si è rivolta agli specialisti italiani della BRC per realizzare la versione a Gpl del suo modello di maggior successo, la crossover Sportage. E i tecnici di Cherasco (Cuneo) hanno sviluppato sul suo “1.600” un esclusivo sistema di iniezione diretta del gas in camera di combustione (invece che nel collettore d’aspirazione) che permette un avvio più “pulito” del motore senza bisogno di ricorrere alla benzina. Abbiamo testato la Sportage Eco Gpl+ nei dintorni della sede BRC, nella Bassa Langa, su strade collinari, e non abbiamo notato differenze di rilievo passando dall’alimentazione a benzina a quella a gas: anche secondo i dati ufficiali, il motore alimentato a Gpl mantiene lo stesso valore di potenza massima (135 CV); la coppia massima cresce persino di qualche Nm, ma rispetto alla 1.6 a benzina aumenta anche la massa, ora sui 1.500 kg.

La Sportage a gas spinge poco ai bassi regimi e, se non la si “tira”, annaspa un po’ in ripresa e su certe salite. Ma il Gpl non è il carburante di chi vuole andare forte, quanto piuttosto di chi vuole risparmiare. Secondo i dati forniti dalla Kia, il consumo medio nel ciclo combinato è di 8,8 litri di Gpl ogni 100 km, cioè del 20-25% superiore rispetto all’alimentazione a benzina; poiché il Gpl costa meno della metà della verde, però, il risparmio nella gestione ordinaria è reale. Secondo il direttore tecnico della BRC Danilo Ceratto,  in confronto al 1.6 GDI di partenza il nuovo motore a doppia alimentazione 1.6 LDI emette meno CO2 (140 g/km invece di 158 g/km) e riduce drasticamente (addirittura di 50 volte) quella di particolato.

Com’è giusto, ma non scontato, su un’auto lunga 4,4 metri, lo spazio a bordo della Sportage è abbondante. Nella versione a due ruote motrici, la Suv coreana è un’alternativa alla classica station wagon o monovolume da famiglia: dietro si sta comodi, anche con le gambe, nonostante il divanetto non sia scorrevole. Uno dei punti di forza del modello, comunque, è il rapporto qualità-prezzo: la dotazione di serie della versione base Active – 20.250 euro di listino per versione a benzina, 2.500 in più per la Gpl o la diesel – è molto ricca e comprende i cerchi di lega da 17”, airbag laterali e a tendina (anche per i passeggeri posteriori), barre sul tetto, climatizzatore, fendinebbia e radio. L’amministratore delegato di Kia Italia Giuseppe Bitti prevede che anche quest’anno la Casa venderà circa 11.000 unità della Sportage sul nostro mercato; di queste, circa 1.500 saranno a Gpl.

 

Kia Sportage a Gpl – la scheda

Che cos’è: è la versione a Gpl della Suv coreana, che si aggiunge alla gamma in concomitanza con un leggero restyling estetico (luci posteriori a led, nuova griglia, plastiche più morbide all’interno). La Sportage è il modello di maggior successo della Kia in Italia, che nel 2013 è stata seconda solo alla Nissan Qashqai nel segmento delle Suv medie
Che cosa cambia: rispetto alla versione a benzina, non cambia la potenza del motore quando alimentato a Gpl. Cresce invece il consumo del 20-25% circa. La capienza del bagagliaio, come su tutte le auto a gas, si riduce, perché nel vano in cui solitamente è stivata la ruota di scorta, ora si trova il serbatoio toroidale del Gpl
Com’è composta la gamma: per differenziare maggiormente le versioni a due ruote motrici da quelle 4×4, la Kia ha diviso la gamma della Sorento in due linee. La prima, a trazione anteriore, monta motori 1.6 a benzina, 1.6 benzina-Gpl e 1.7 turbodiesel. Le versioni con trazione integrale sono battezzate “Rebel” e montano il 2.0 turbodiesel nelle varianti da 136 e 184 CV
Principali concorrenti: le altre Suv a Gpl di circa 4,3-4,4 metri di lunghezza sono Opel Mokka, Mitsubishi ASX, SsangYong Korando e Subaru XV
Dimensioni: lunghezza 4,4 metri, larghezza 1,86, altezza 1,64, passo 2,64
Massa: 1.500 kg (in ordine di marcia), circa 80 in più della 1.6 GDI
Motore: 1.6 LDI a iniezione diretta di Gpl da 135 CV (6.780 giri/min) e 167 Nm (4.600 giri/min)
Cambio: manuale a sei marce
Trazione: anteriore (l’integrale è disponibile solo in abbinamento al 2.0 turbodiesel)
Consumi dichiarati: 8,8 litri Gpl/100 km
Capacità serbatoio Gpl: 41 litri utili (che ci aggiungono ai 58 litri del serbatoio della benzina)
I punti di forza: il 1.6 LDI è a iniezione diretta di Gpl, non c’è bisogno di ricorrere alla benzina per l’avviamento del motore. Kia offre 7 anni (o 150.000 km) di garanzia anche sull’impianto a gas
Non convince: l’indicatore dell’autonomia residua non è attendibile perché non considera la presenza del serbatoio di gas. L’unico modo per sapere quanta strada si può percorrere è calcolarla “a occhio” guardando gli indicatori dei due serbatoi
Produzione: Corea del Sud. L’impianto a Gpl viene installato nella fabbrica BRC di Livorno
Prezzo della Kia Sorento 1.6 Eco Gpl+: la versione a Gpl della Sportage costa 2.500 euro più di quella benzina, esattamente come la diesel a trazione anteriore: da 22.750 euro nell’allestimento base Active. Sconto di 2.500 nel periodo di lancio commerciale
In vendita: da maggio